Giovani attivisti

Sciopero per il clima, Greta Thunberg sarà a Roma venerdì 19 aprile

Venerdì 19 aprile Greta Thunberg sarà a Roma per scioperare in nome del clima con gli studenti italiani.

“Dopo aver parlato con svariati leader politici, ho capito che hanno la crisi climatica sotto controllo, hanno compreso l’emergenza e sono pronti ad agire. Quindi ho deciso di smettere di scioperare e tornare definitivamente a scuola. Scherzo! È un pesce d’aprile”.

https://youtu.be/pVYx-4cehOo”]

Greta Thunberg, l’attivista svedese di soli sedici anni che ha dato vita al movimento Fridays for future in difesa del clima, ha postato questo messaggio sulla sua pagina Facebook stamattina. È dal 20 agosto 2018 che ogni venerdì sciopera da scuola per chiedere ai governi di agire contro il riscaldamento globale, e non ha certo intenzione di smettere: il 19 aprile sarà a Roma per manifestare con gli studenti italiani. “Scendiamo in piazza insieme a Greta perché non c’è più tempo per invertire la rotta. Vogliamo una legge per il clima anche in Italia e la vogliamo ora”, dicono gli organizzatori. La manifestazione si terrà in piazza del Popolo dalle 9:00 alle 23:00.

Greta Thunberg è stata insignita del premio Goldene kamera a Berlino
Greta Thunberg è stata insignita del premio Goldene kamera a Berlino. “Dedico questo riconoscimento alle persone che lottano per proteggere la foresta di Hambach. E agli attivisti di tutto il mondo che combattono per tenere i combustibili fossili sottoterra. Ci troviamo ad un crocevia nella storia. Stiamo fallendo, ma non abbiamo ancora fallito del tutto: possiamo ancora rimediare. Sta a noi”, ha detto la ragazza dal palco © Franziska Krug-Pool/Getty Images

Il discorso di Greta Thunberg a Berlino

Il 30 marzo a Berlino la svedese è stata insignita del premio Goldene kamera (Camera d’oro), uno dei più importanti riconoscimenti assegnati in Germania nel mondo dei mezzi di comunicazione. “Per Greta Thunberg non esiste ‘forse’, ‘un giorno’, ma soltanto ‘ora’. Lei è la dimostrazione che una singola voce può essere ascoltata e fare la differenza. Le sue parole si diffondono rapidamente tramite i social network e i media tradizionali”, ha motivato la giuria. Effettivamente, al primo sciopero mondiale per il futuro del 15 marzo hanno partecipato 1,6 milioni di giovani; 1 milione solo in Italia.


“Viviamo in un mondo strano”, ha esordito la ragazza sul palco, dopo aver ricevuto il premio. “Un mondo dove i bambini devono sacrificare la loro educazione per protestare contro la distruzione del loro futuro, e dove alcune persone sono più preoccupate da qualche banco vuoto che dal futuro dell’umanità. Ma è l’unico mondo che abbiamo”. Per salvarlo “abbiamo bisogno di voi”, ha concluso l’attivista rivolgendosi alle celebrità presenti nel pubblico. Anche loro sono invitate, il 24 maggio, alle seconda manifestazione globale del movimento Fridays for future. Lo siamo tutti.

Articoli correlati