I cristalli della salute

Gli Egiziani nel costruire le piramidi si ispirarono ai cristalli e pare che sull’apice di ognuna ne collocassero uno di dimensioni enormi.

Addentrandosi nell’argomento si scoprono usi
e costumi che fanno riflettere.
Gli Egiziani nel costruire le piramidi si ispirarono ai cristalli e
pare che sull’apice di ognuna ne collocassero uno di dimensioni
enormi.
Tra i Greci e i Romani era comune portare le pietre a contatto col
corpo perché si credeva che lo proteggessero e dessero
salute (talismani).
I Maya e gli Indiani d’America facevano un uso più
prettamente medico di pietre e cristalli, sia per diagnosticare la
malattia, sia per curarla.

Per quanto strano possa sembrare, anche nella nostra cultura si
usano alcuni minerali per curare le malattie: l’allume di rocca si
usa come coagulante, il sapone allo zolfo è indicato nel
trattamento dell’acne, il ferro si prescrive nelle anemie, il
mercurocromo come disinfettante, ..e anche nelle culture di altri
continenti si trova spesso l’uso dei minerali a scopo curativo.

I cristalli e le pietre semi preziose sono usate in tutto il
Brasile non solo come talismani, ma anche per proteggere la
salute.

Acquamarina. Trasmette calma ed è eccellente per
meditare; è un ricostituente del fegato, dei reni, della
milza e della tiroide. Allontana le paure e le fobie.
Agata. Ricostituente psicofisica, infonde coraggio.
Agata rossa. Combatte l’anemia; è un coadiuvante nei
casi di impotenza e sterilità.
Ametista. E’ la pietra dell’anima; protegge la casa con la
sua energia positiva, favorisce la meditazione, rinforza il sistema
immunitario, cura il mal di testa, l’ansia e la tensione dando
armonia e favorendo la capacità di essere umili.
Azzurrite. Antianemico, favorisce la circolazione del
sangue. Agisce sulla psiche sgombrando la mente e l’anima da idee
che si sono fissate da molto tempo.
Crisocolla. E’ usata soprattutto dalla donna, perché
potenzia le qualità femminili; dà equilibrio emotivo;
cura i reumatismi, l’ulcera dello stomaco e i disturbi della
digestione; migliora la funzione respiratoria ed equilibra la
tiroide.
Cristallo di Rocca. Difende dalle energie negative, combatte
la timidezza e favorisce la meditazione.
Ematite. Dà forza, vitalità e senso di
protezione, favorendo la volontà, il coraggio e l’ottimismo.
E’ antianemico e disintossica il sangue.
Granato. Dà equilibrio psicofisico e armonia
interiore. E’ la pietra dell’amore più profondo. Favorisce
la circolazione del sangue.
Onice. Riduce lo stress e favorisce la capacità di
autocontrollo e aiuta, nei casi di separazione, a superare le
difficoltà del momento.
Pirite. Ana l’ansietà, le frustrazioni e la
depressione; favorisce la razionalità della mente, agisce
positivamente sul sistema circolatorio.
Quarzo Rosa. E’ la pietra dell’amore. Trasmette calma e
combatte il dolore delle delusioni amorose; aumenta la fiducia in
se stessi e la capacità di perdonare; cura lo squilibrio
sessuale su base emotiva.
Sodalità. Tranquillizza lo spirito e aiuta nei
momenti in cui bisogna prendere delle decisioni. Allontana le paure
immotivate e il senso di colpa.
Tormalina. Combatte l’energia negativa, la paura e la
sofferenza interiore. Favorisce un sonno tranquillo. Migliora la
capacità di intuire.

Aldo Lo
Curto

Articoli correlati