Biologico

All’Ikea si mangia bio

il 16 aprile, in tutte le sedi Ikea italiane, si terrà una giornata “Ikea-Icea” di promozione del biologico e lancio della ristorazione bio.

Partita con il “menù bimbi”, ora la ristorazione Ikea si
allarga al bio, controllata dall’Istituto Certificazione Etica e
Ambientale. E proprio il 16 aprile, in tutte le sedi Ikea italiane,
si terrà una giornata “Ikea-Icea” di promozione del
biologico e lancio della ristorazione bio – certificata appunto
dall’Istituto Certificazione Etica e Ambientale – nelle sedi
italiane della multinazionale svedese.

Da quella data in poi, l’intera offerta alimentare si
allargherà fino a comprendere ristoranti e bar: tutto il
fresco sarà certificato da Icea, che con 12mila aziende
italiane certificate, si pone tra i maggiori enti di controllo bio
in Europa.

“L’obiettivo primario della nostra presenza – spiega il
presidente Icea Nino Paparella – è spiegare ai consumatori
non solo i valori alla base del biologico, ma soprattutto
l’affidabilità dei controlli e la sicurezza dei prodotti
certificati, anche nella ristorazione, superando diffidenze e
pregiudizi che ancor oggi caratterizzano il settore per la scarsa
conoscenza di questi temi”.

Nell’area food delle sedi Ikea saranno visibili infopoint con
personale dei due partner, che offriranno assaggi di prodotti bio
italiani e svedesi, diffondendo volantini e brochure sul tema. Con
un omaggio per i bambini, che riceveranno un album da colorare con
la storia di un contadino bio. Nel pomeriggio il momento clou, con
degustazioni guidate e la presentazione di un video e di materiali
illustrativi sui motivi della scelta bio di Ikea e sul significato
in generale dei prodotti controllati e certificati.

In occasione dell’iniziativa, tutte le segreterie dei 17 uffici
regionali Icea si trasferiranno per un giorno nelle più
vicine sedi del colosso dell’arredo: Ancona; Bari; Bologna;
Brescia; Firenze; Genova; Milano Carugate; Milano Corsico; Napoli;
Padova; Parma; Rimini; Roma Nord; Roma Sud; Salerno Baronissi;
Torino Collegno; Villesse (Go).

Icea inoltre ha messo a disposizione di tutti gli utenti del web
un nuovo strumento di controllo dei prodotti bio. Grazie ad
Iceacheck, sarà infatti
possibile, con un semplice click, verificare se gli ‘ingredienti’
dei prodotti alimentari e cosmetici siano realmente ecologici.
Basta scaricare il programma realizzato
dall’Istituto, registrarsi ed inserire infine i componenti del
prodotto da testare. Et voilà: premendo un tasto si
saprà se rientrano nell’elenco delle sostanze consentite
dalla certificazione biologica.

Articoli correlati
Biologico, il momento decisivo è adesso

Le associazioni del biologico chiedono all’Italia di stare al passo con le strategie europee per una transizione agroecologica. Il commento della presidente di Federbio, Maria Grazia Mammuccini.