Il punk idealista dei Clash

Il 10 febbraio 1977 la band britannica inizia a registrare lo storico album d’esordio

E’ bene chiarire che i Clash poco hanno a che vedere con il nichilismo oltranzista dei Sex Pistols. Quello della band composta da Joe Strummer, Paul Simonon, Mick Jones e Terry Chimes – quest’ultimo presto dimissionario –  è infatti un punk socialmente consapevole e impegnato, ricco di canzoni che trattano tematiche legate a quel periodo storico (’76-77) e che oggi, in piena crisi economica, tornano ferocemente d’attualità. Era la difficile Inghilterra pre-Tatcher fatta di scontri razziali, disagio giovanile e disoccupazione: il punk rappresentava l’antidoto a quel voto generazionale incolmabile e i Clash ne erano “peculiari” e originali esponenti.

 

 

Concepito al diciottesimo piano di un grattacielo presso Harrow Road, Londra, The Clash è stato registrato nell’arco di tre week-end a partire dal 10 febbraio 1977 nello Studio 3 della CBS. Il costo totale dell'”operazione” è di 4000 sterline, anche se le canzoni epocali di questo omonimo disco d’esordio non hanno valore per impatto storico e ispirazione: un sound abrasivo fatto di pochi accordi, appassionati e concitati, come dimostrano gli inni White Riot – il primo 45 giri –  Remote Control I’m So Bored With The USA.

 

C’è anche spazio per il reggae-rock di Police & Thieves (cover di Junior Murvin) a dichiarare l’amore degli inglesi per la musica nera; passione che Strummer e compagni approfondiranno a partire dagli episodi successivi e che culminerà nell’eclettico melting pot di Sandinista!. Altra curiosità: l’edizione americana di The Clash (Epic, 1979) cambia drasticamente la scaletta e aggiunge due perle fondamentali come I Fought The Law (di Sonny Curtis) e (White Man) In Hammersmith Palais.

 

Roberto Vivaldelli

Articoli correlati
Le canzoni più belle dell’estate 2020 secondo LifeGate Radio

Per chi non avesse la possibilità di ascoltare LifeGate Radio in FM oppure online ecco una playlist con le canzoni che ci terranno compagnia durante questa estate. La lista sarà aggiornata periodicamente quindi provate a ripassare. La trovate anche su Spotify, sul nostro profilo LifeGate Radio.