Energia quantica

Questa energia è presente in ogni essere vivente e consente di svilupparsi, riprodursi e di avere il potere di autoguarigione.

Il “Chi” è l’energia vitale essenziale che anima tutte le
forme di vita nell’universo per la Medicina Tradizionale Cinese.
Per l’Ayurvedica si chiama “Prana” e per la naturopatia (la scienza
occidentale della vita) semplicemente “Forza Vitale”. In ogni caso
è l’elemento di trasmissione e coesione dal quale dipende la
vita stessa, che dimostra che la nostra vita non è solo la
somma di elementi chimici e fisici.

Questa energia è presente in ogni essere vivente e consente
di svilupparsi, riprodursi e di avere il potere di autoguarigione.
Qualsiasi siano i rischi e le situazioni in cui un essere vivente
si trova, il “Chi” cercherà di porlo nello stato di
equilibrio più vicino a quello di salute e quindi di
sopravvivenza.
Se, ad esempio, mangiamo un cibo avariato, la nostra Forza Vitale
ci farà espellere tutto subito, per evitare che, trattenuto,
possa danneggiare il nostro organismo. Lo stesso esempio vale anche
per tutta la natura in generale: non a caso amiamo dire… la
natura si è ribellata, anche se sarebbe più giusto
dire che si è autodifesa!

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, ad esempio, il corpo
produce due diverse forme di Energia VItale direttamente dalle
sostanze nutrienti estratte dalla digestione del cibo e dall’acqua.
Una è chiamata energia nutriente ed alimenta organi,
ghiandole, nervi, ossa e tutti i tessuti vitali. L’altra, l’energia
protettiva, generata dai sottoprodotti della digestione, circola
lungo tutta la superficie del corpo, subito sotto la pelle,
proteggendo l’intero organismo dall’invasione di energie estreme
ambientali come il caldo e il freddo.
L’energia estratta dal cibo, per essere Vitale ha bisogno di quella
dell’aria, portatrice di energia cosmica.

Per tale motivo, in tutte le medicine olistiche, l’alimentazione e
la respirazione sono fondamentali e complementari per vivere a
lungo e in salute. Secondo tale concezione, l’energia vitale nasce
con noi e preserva, durante la vita, i delicati equilibri che
costituiscono lo stato di salute. Se il flusso energetico viene
perturbato, per qualsiasi ragione, si altera l’equilibrio, si
iniziano ad avvertire disturbi e sofferenze e, conseguentemente, si
sviluppa la malattia.

La moderna fisica quantistica è di grande aiuto per
comprendere tali fenomeni energetici. Tutto ciò che ci
circonda, infatti, è composto da atomi, che a loro volta
sono costituiti da particelle subatomiche, con proprietà
ondulatorie. Si comportano, cioè, ora da particelle (quindi
con una massa, una posizione ed un rapporto spazio-tempo) ora da
onde (quindi prive di massa, cioè immateriali, invisibili,
ma presenti ovunque nello spazio).
Lo studio degli equilibri e delle dinamiche delle energie trasmesse
o prodotte da cellule, tessuti e organi, secondo la fisica
quantistica, ha permesso, nell’ambito della medicina bionergetica,
la nascita della medicina quantica, definita: medicina del III
Millennio!
Questa moderna medicina olistica con sistemi e strumentazioni
sofisticatissimi, integrata dalla millenaria esperienza della
Medicina Tradizionale Cinese, è in grado di esplorare
l’anatomia energetica del corpo umano, di produrre e misurare
variazioni di energia, e di interagire, attraverso micro
radiofrequenze, con le energie sottili, modificando e correggendo i
flussi energetici al fine di ripristinare l’equilibrio e la
salute.
Gabriele Bettoschi

Articoli correlati