Caterina Tribbia ci parla di medicina quantistica

Laureata in Fisica e in Medicina, specializzata in Oftalmologia. La dott.ssa Caterina Tribbia ci racconta come funziona la medicina quantistica

Caterina Tribbia: come funziona la medicina quantistica?

La medicina quantistica è una medicina che si basa sulla biofisica quantistica. Bisogna risalire alle teorie di Einstein e Planck, che hanno scoperto che tutto ciò che è massa, materia, è anche energia espressa sotto forma di quanti di energia, cioè fotoni. Ogni cellula del nostro organismo, caratterizzata da una propria energia, comunica con le altre cellule tramite delle vibrazioni energetiche con frequenze ben precise.

Può indicare un esempio pratico per spiegare meglio il sistema energetico, principio base della medicina quantistica?

Ogni cellula ha una propria struttura, il DNA, che funziona come se fosse un?antenna, con un trasmettitore e ricevitore indispensabile per comunicare con le altre cellule. La medicina classica non ha mai preso in considerazione questo aspetto energetico elettromagnetico che in realtà è fondamentale. Tutte le informazioni che le cellule si trasmettono sono di tipo elettromagnetico, capaci di anticipare la reazione biochimica e l’effetto biologico.

Quindi la medicina quantistica interviene proprio sull’aspetto energetico e elettromagnetico dell organismo. Ma come è possibile misurare, valutare il fenomeno e servirsene per curare la persona?

Esiste un apparecchio, il BICOM con il quale è possibile ricavare uno “spettro di frequenza” del nostro organismo: ogni organo e ogni cellula vibra con una frequenza particolare. Esaminando questo spettro si individuano le frequenze fisiologiche normali di ogni parte del corpo: se c’è un’alterazione, un blocco, un disturbo nel sistema di autoregolazione, si vede chiaramente sull’apparecchio.

Nel caso delle allergie come si può intervenire?

Il primo passo è individuare quali sono gli allergeni. Si sottopone il paziente a un test sempre con onde elettromagnetiche a bassa frequenza, e si crea uno spettro frequenziale. Osservando l’andamento dell’onda di frequenza visualizzata sulla macchina, è possibile capire se l’organismo è sano o disturbato dagli eventuali “picchi” o frequenze anomale in corrispondenza della sostanza dannosa. Individuato l’allergene si sottopone il paziente ad alcune sedute durante le quali si inviano messaggi frequenziali speculari, ovvero invertiti uguali e contrari ai picchi che si neutralizzano. L’allergia, di conseguenza, via via sparisce.

Funziona per qualsiasi tipo di fenomeno allergico?

Si, è sufficiente inserire nella strumentazione i campioni dei diversi tipi di allergeni. Se il paziente sospetta di essere allergico a una sostanza particolare può portare direttamente un campione che verrà testato e quindi introdotto nella macchina per verificare se effettivamente è la causa dell’allergia. Lo stesso principio si può verificare per le intolleranze alimentari, la micosi, la candida, e così via.

Perché una qualsiasi persona dovrebbe affidarsi alla medicina quantistica?

Primo perché la medicina quantistica utilizza onde elettromagnetiche a bassa frequenza assolutamente non dannose all?organismo, prive quindi di qualsiasi effetto collaterale e controindicazioni. Secondo aspetto, ancora più importante, è che si tratta di una terapia risolutiva agli antistaminici e ai cortisonici che invece tolgono il sintomo ma non risolvono il problema.

Si possono prevenire le allergie?

Certo, la macchina riesce ad individuare squilibri esistenti anche nell’individuo apparentemente sano.

Pubblicato su LIFEGATE magazine n.23, marzo-aprile ’05

Articoli correlati