Marble Machine: un’orchestra magica alimentata a biglie

Wintergatan Marble Machine è il nome di un nuovo e ingegnoso strumento musicale azionato da una manovella e alimentato da 2.000 biglie.

Il 33enne musicista svedese Martin Molin ha progettato e costruito la Wintergatan Marble Machine, un impressionante strumento artigianale che emette musica tramite una semplice manovella e il movimento di 2.000 biglie.

Il maxi carillon è costituito da un complesso sistema meccanico di ruote, cinghie, imbuti, binari e incanalature perlopiù in legno che consentono lo spostamento delle palline metalliche. Queste ultime rotolano e sbattono contro alcuni strumenti musicali incorporati, tra cui un vibrafono, una batteria e un basso, producendo suoni che si possono controllare in ogni momento. La macchina, infatti, è programmabile e le melodie delle canzoni possono essere modificate mentre si suona.

 

Molin, polistrumentista della band Wintergatan (da qui il nome della marble machine) soprannominato “MacGyver” dagli amici per la sua inventiva, si è sempre costruito da sé i propri strumenti. Accordion, autoharp, glockenspiel e altre stramberie fino a quest’ultimo, ambizioso macchinario. Dopo essersi appassionato alla sottocultura dei “giocattoli” a biglie, l’inventore ha impiegato 14 mesi per finalizzare questa macchina musicale per via delle 3.000 parti interne completamente realizzate a mano. E ha documentato l’intero percorso con una serie di video.

 

In un’intervista a Wired UK, Molin spiega come tutto giri intorno a una griglia. “Sono cresciuto scrivendo musica in MIDI – racconta – e al giorno d’oggi tutti compongono musica usando il computer. Persino prima del digitale si realizzavano fantastici strumenti musicali programmabili. Le melodie suonate nei campanili o nelle chiese erano sempre programmate con una ruota, esattamente come quella che ho inserito nella marble machine”.

Immagine di copertina: ©Samuel Westergren
Articoli correlati