Piedi maltrattati

I piedi ci sostengono ma molte volte ci dimentichiamo di loro… chiusi all’interno di calzature poco traspiranti, costretti ad assumere forme innaturali

I piedi ci sostengono ma molte volte ci dimentichiamo di loro…
poverini, chiusi all’interno di calzature poco traspiranti,
costretti ad assumere forme innaturali. Anche i piedi hanno bisogno
di
cura
e a beneficiare sarà di tutto il
corpo.

Ideale per alleviare le fatiche fisiche e mentali è un
massaggio nei piedi e nelle caviglie con l’olio
defaticante (1 cucchiaio di olio di ricino, 1 cucchiaio di olio di
girasole, 2 gocce di olio essenziale di sandalo).

Massaggiare dolcemente stimola la circolazione e riscalda il piede.
Tenendo nelle mani il piede, praticate un movimento prolungato,
lento e deciso con i pollici.

Tirare e stringere le dita dei piedi può essere
incredibilmente rilassante, perchè queste parti sono molto
sensibili. Inoltre anche far scivolare le dita delle mani tra le
dita dei piede ha un effetto molto calmante come l’effettuare una
pressione sull’arcata plantare libera la tensione accumulata
nell’arco interno e in quello esterno del piede.

Esistono in commercio dei massaggiatori per i piedi in legno di
tutte le forme e di tutte le dimensioni (in alternativa il
mattarello di legno).
Mettete semplicemente il massaggiatore o il mattarello sul
pavimento e, mentre premete senza forzare, fate rotolare
sull’attrezzo l’intera lunghezza dei vostri piedi, avanti e
indietro. Quindi ripetete l’esercizio, concentrandovi stavolta
sulle arcate plantari. Fate questo per 5 o 10 minuti per ogni
piede. Questo esercizio allieva il senso di affaticamento e i
crampi, soprattutto per le arcate plantari.

Un altro esercizio è fare rotolare una palla da golf…

Un altro esercizio è fare rotolare una palla da golf sotto
la pianta del piede per due minuti: è un massaggio stupendo
per la parte inferiore del piede ed è particolarmente
indicato per le persone affette da dolore al plantare, deformazione
dell’arcata plantare o crampi ai piedi.

Per stirare e rafforzare le dita dei piedi sedetevi sul pavimento
con le gambe distese di fronte a voi e le palme delle mani rivolte
verso il basso, lungo i fianchi. Ora puntate le dita dei piedi
più forte che potete e mantenete la pressione per 5 secondi;
quindi flettete il piede verso l’alto, sempre più forte che
potete e mantenetevi così per 5 secondi. Ripetete
l’esercizio per un totale di dieci volte. Se sentite dei crampi,
diminuite il numero delle ripetizioni iniziali e arrivate
gradualmente a 10.

In caso di stato influenzale con senso di malessere alle ossa,
risulta utile praticare un massaggio ai piedi, prima di coricarsi,
con olio di sesamo riscaldato a bagnomaria addizionato con 2 gocce
di olio essenziale di eucalipto.

 


Sonia Tarantola

Tratto dal libro: 50 semplici coccole
per farti felice
, Stephaine Tourles, Edizioni Punto
D’Incontro

Articoli correlati