Premio CulturaInVerde 2015: menzione speciale al Miscela Rock Festival 2015

Il comitato tecnico-scientifico del premio ha voluto evidenziare il lavoro svolto dal Miscela Rock festival con una menzione speciale “per il costante impegno nel monitorare la riduzioni di CO2”.

L’1 e il 2 ottobre scorsi si è svolta a Roma la nona edizione di CompraVerde-BuyGreen, forum internazionale degli acquisti verdi: una mostra-convegno dedicata a politiche, progetti, beni e servizi di green procurement.

 

Nell’ambito della manifestazione, è stato assegnato il Premio CulturaInVerde, riconoscimento giunto alla terza edizione e destinato alle manifestazioni culturali che si sono distinte per aver ridotto gli impatti generati dalla loro attività, integrando gli aspetti ambientali e sociali nell’organizzazione e gestione degli eventi e nell’acquisto di beni e servizi necessari alla loro realizzazione.

 

Per l’edizione 2015, il Miscela Rock Festival ha ricevuto la menzione speciale nella categoria: il comitato tecnico-scientifico ha voluto, infatti, evidenziare il lavoro svolto dagli organizzatori della rassegna

per l’originalità e il costante impegno nel monitorare la riduzioni di CO2 durante ed oltre la data dell’evento.

Miscela rock festival 2015

 

Miscela Rock Festival è una rassegna gratuita di musica contemporanea indipendente che si svolge dal 2002 nel comune di Romano Canavese. Dal 2009 il festival è certificato ad Impatto Zero®: ogni anno viene effettuata la stima del carbon footprint dell’evento e vengono compensate le emissioni di CO2 generate dai consumi di energia, di acqua, della mobilità dei partecipanti, dalla produzione di rifiuti e di materiale promozionale, tramite l’assegnazione di crediti di carbonio generati da interventi di creazione e tutela di foresta in crescita in grado di assorbire la CO2 emessa. Per l’edizione 2015 del festival, si è deciso di preservare le foreste del Costa Rica.

 

miscela rock festival menzione speciale
Diego Manconi, Vice Presidente della Associazione Miscela, ritira la menzione.

 

Oltre alla compensazione delle emissioni di CO2, il festival è da sempre attento al rispetto dell’ambiente grazie all’utilizzo di materiale plastic-free per la distribuzione di bevande e alimenti, un impianto fotovoltaico per il risparmio energetico, un accurato servizio di raccolta rifiuti differenziata durante tutto l’evento, ma anche laboratori di riciclo e progetti di comunicazione che si impegnano alla sensibilizzazione sulla sostenibilità ambientale durante tutto l’anno, come il progetto MUSICISTI AL VERDE (MAV): progetto partecipativo on-line (Facebook) che comunica ed informa circa eventi, manifestazione ed artisti dall’anima green e stimola il confronto e la condivisione immediata di azioni in ambito ECO Artistico.

Articoli correlati