Stanno aprendo una miniera d’uranio, qui

In Val Seriana la Metex Resources, corporation australiana, vuole aprire una miniera d’uranio. Calcolando circa 870.000 tonnellate di uranio da estrazione, oltre agli altri metalli pesanti presenti nella montagna, si stima un guadagno tra 120 e 150 milioni di euro.

Ora, mi auguro non serva ricordare i
rischi legati all’uranio
, e alla pericolosità
dell’estrazione per il disperdersi delle
polveri pesanti cancerogene
e inquinanti.

La Regione e il Comune, i quali entro febbraio 2007 devono
decidere se dare il permesso di scavare alla Metex, hanno fatto
sapere pubblicamente poco o a. Si trovano notizie a riguardo ma
esclusivamente in internet, sul sito di Legambiente, un rapporto su
sito della Regione e su qualche blog di cittadini interessati.

Ma le notizie al riguardo sono troppo poche e incomplete. La
cosa stravolgerebbe l’assetto sociale, ambientale, economico,
medico della valle e avrebbe ripercussioni (polveri e
nanoparticelle non hanno il passaporto) in tutta la pianura Padana,
il nord Italia e chissà dove altro…

Questa è la globalizzazione. Questo è il
capitalismo odierno. Questa volta però, non succede lontano
da qui, ma appena fuori “casa nostra” e avrebbe ripercussioni
devastanti. Abbiamo aperto un blog (www.nouranio.org) e stiamo cercando
di raccogliere tutto il materiale informativo, perchè non
esiste informazione a riguardo se non davvero marginale. Si inizia
ora su qualche tv locale e alcuni giornali ne stanno iniziando a
parlare.

Ma la querelle dell’uranio in Lombardia è davvero grossa:
è sicuramente
collegata al progetto TAV
e al fatto di far diventare
la pianura padana una macromacchina produttiva collegata col resto
d’Europa e facendola diventare una zona di traffico per qualsiasi
tipo di merci e metalli pesanti.

L’uranio
serve per le armi
, ma anche per i giubbotti
antiradiazioni mediche, come contrappeso per gli aerei di linea
(per l’elevato peso specifico), e per molti altri usi. E’
richiestissimo sul mercato globale ed inoltre le compravendite sono
private, non avvengono in “mercati aperti”.

Stiamo contattando giornali, televisioni, radio, scuole e
chiunque per fare circolare questa notizia seminasconosciuta e fare
capire l’enorme portata che avrà se andrà in porto
l’estrazione della METEX. Anche Beppe Grillo si sta interessando a
pubblicizzare il nostro sito (il suo blog ha circa 50mila ingressi
giornalieri). Ma vogliamo anche fare circolare “dal basso” questa
notizia tramite flyers, mail, manifesti, writing… Insomma fare
circolare il piu possibile questa notizia, ripeto. E stiamo
preparando una petizione da firmare online per avere un po’ piu di
peso a livello mediatico “ufficiale”. Esperienza politica e
consigli sono ben accetti. Aiutateci a evitare questo scempio e
questo omicidio ambientale. Aiutateci ad arricchire il nostro sito,
fate circolare questa notizia, fatela entrare nei vostri discorsi
quotidiani e parlatene con chiunque. E fatelo in fretta.

Dano Ladakh

Articoli correlati