Luca Parmitano. Dallo spazio ho visto i deserti avanzare e i ghiacci fondere

Luca Parmitano. Dallo spazio ho visto i deserti avanzare e i ghiacci fondere

Sta orbitando a circa 400 chilometri di altezza, ad una velocità media di oltre 27mila km/h, la Stazione spaziale internazionale. È da lì che l’astronauta Luca Parmitano, primo italiano al comando dell’Iss, ha rilasciato la prima intervista in diretta per raccontare i prossimi 200 giorni della missione Beyond. Non solo ricerca scientifica e raccolta dati,

L’occhio vigile sul Pianeta, dai satelliti un aiuto contro i cambiamenti climatici

L’occhio vigile sul Pianeta, dai satelliti un aiuto contro i cambiamenti climatici

I dati che provengono dai satelliti sono uno strumento imprescindibile per conoscere lo stato di salute (e quindi di malessere) del nostro Pianeta e rientrano già da tempo nelle misure a nostra disposizione per attivare azioni concrete contro gli effetti dei cambiamenti climatici. Forniscono mappature e classificazioni per l’agricoltura monitorando l’uso delle risorse idriche, la quantità di fertilizzanti e pesticidi

La storia di Rosetta e Philae da poco atterrati su una cometa lontana

La storia di Rosetta e Philae da poco atterrati su una cometa lontana

Il 12 novembre 2014, dopo dieci anni nello spazio il lander Philae, trasportato dalla sonda Rosetta, è atterrato sulla superficie della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko (67P/C-G) a 510 milioni di chilometri di distanza. È la prima volta nella storia che l’uomo riesce inviare qualcosa sul suolo di una cometa. La discesa è durata circa sette ore. Ma

L’Artico perde spessore

L’Artico perde spessore

Negli ultimi dieci anni (2003-2012) lo spessore dei ghiacci del Circolo polare artico si è ridotto in maniera allarmante a causa dell’aumento della temperatura media.