Energia chiropratica: BGI- Biogeometric Integration

La chiropratica si fonda su principi filosofici elaborati dal Dottor David Daniel Palmer. Esiste un’energia universale che governa il mondo.

Questa energia si esprime al momento del concepimento e,
rispecchiando il suo potenziale creativo, permette allo zigote di
diventare un altro essere umano completo e atto alla vita:
così deglutiamo, respiriamo, il cuore batte e le nostre
ghiandole lavorano autonomamente regolate dall?intelligenza. Il
compito del chiropratico é di rimuovere le sublussazioni
(spostamento) vertebrali dal sistema nervoso perchè queste
causano dei blocchi nell?espressione dell?intelligenza innata. Il
buon funzionamento del sistema nervoso è strettamente
collegato alla buona salute e alla qualita? di vita della persona.
In sostanza l?intelligenza si esprime attraverso un sistema nervoso
che funziona al 100%.

La dottoressa Suzanne Brown, ha riformulato i concetti relativi al
lavoro svolto dal chiropratico in un linguaggio molto piu? moderno
e scientifico rifacendosi a concetti di fisica modena.
La fisica quantistica ha evidenziato la presenza di ?quanti? di
energia come elementi fondamentali che costituiscono la materia. La
materia solida non e? costituita da piccole particelle atomiche
statiche ma da particelle ancora piu? piccole in continuo
movimento. Questo movimento rappresenta un flusso di energia. La
qualità e quantità di tale flusso determina le
caratteristiche della materia.

Ora se consideriamo l?individuo, mente anima e corpo, come
unità di materia, sappiamo che esiste un flusso di ?quanti?
di energia che lo caratterizza ( il Dottor Palmer usava definirlo
come tono, ovvero frequenza di energia). Suzanne Brown ama fare il
raffronto con la musica dicendo che il tono di una persona e? come
il suono armonioso di un?orchestra.

Il tono o la frequenza e? un elemento variabile
nell?organismo.
Tutto ciò che caratterizza la vita a livello di esperienza,
come il nostro modo di pensare, le nostre emozioni e i traumi
fisici, manda delle informazioni sotto forma di energia che sono in
grado di trasformare o addirittura distorce il nostro tono.
Se un?esperienza viene ricevuta come traumatica non puo? essere
integrata e la sua energia viene immagazzinata sotto forma di
sublussazione veretebrale creando un? ?orchestra disarmonica?e
distorcendo la geometria del corpo. La sublussazione vertebrale,
infatti, è uno spostamento vertebrale che non solo irrita il
sistema nervoso ma altera la postura del corpo. Per spiegare meglio
la relazione tra struttura del corpo e forza bisogna capire il
concetto di tensegrity.

Il tensegrity e? ?un sistema che si stabilizza
meccanicamente grazie al modo in cui di forze di tensione e di
compressione sono distribuite e bilanciate nella sua
struttura?.
Il corpo funziona allo stesso modo, rielaborando e compensando le
informazioni che riceve dall?esterno e dal suo interno. E? un
equilibrio in continuo divenire.

Se andiamo ad osservare con una lente di ingrandimento possiamo
osservare che ogni singola cellula dell?organismo esprime una
propria frequenza vibrazionale che rispecchia il tono dell?intero
organismo. Suzanne Brown definisce come olografica questa
caratteristica del ?tutto in uno?.

L?aggiustamento chiropratico e? il momento culmine in cui l?energia
immagazzinata sotto forma di blocco viene liberata perche?
l?informazione associata possa essere integrata nel sistema.
Facendo un parallelismo con la psicanalisi potremmo dire che
l?aggiustamento stimola la presa di coscienza di un processo
inconscio. Da questo punto di vista e? evidente che la
sublussazione vertebrale diventa un normale processo di protezione
del nostro organismo, protezione verso quelle esperienze che non
siamo in grado di integrare al momento.

Consuelo
Podio

Terapista chiropratica a LifeGate
Clinica Olistica

Articoli correlati