Uno scoiattolo può inquinare?

Possiamo dire che lo scoiattolo grigio sta lentamente soppiantando la specie europea, lo scoiattolo rosso (Sciurus vulgaris) per diversi motivi.

L’inquinamento biologico è uno dei maggiori pericoli che
corrono gli ambienti naturali di tutto il mondo.
Gli equilibri che coinvolgono un ecosistema sono tanti e
complicatissimi e lo scopo ultimo è la creazione di un
equilibrio tra le varie specie. Tutte le specie, animali e
vegetali, vivono collegate tra loro soprattutto dalla competizione.
Due specie che condividono la stessa nicchia ecologica (per nicchia
ecologica si intende il “mestiere” che la specie fa nel suo
ambiente di vita) non possono vivere a lungo nello stesso ambiente;
una delle due è destinata a scomparire perché possa
sopravvivere la più forte.

Tutta la storia della vita sulla Terra si basa su competizioni e
sostituzioni. Un esempio potrebbe essere la scomparsa della fauna
“meravigliosa” del Sud America dopo l’unione con il Nord America
circa 3 milioni di anni fa. I Mammiferi Placentati più
evoluti e prolifici ebbero facilmente il sopravvento sugli
altri.

Torniamo allo scoiattolo grigio americano (Sciurus
carolinensis)
sulle Alpi; posto che non è in vacanza,
possiamo dire che lo scoiattolo grigio sta lentamente soppiantando
la specie europea, lo scoiattolo rosso (Sciurus vulgaris)
per diversi motivi: la diminuzione della specie europea causata
dalla distruzione dell’ambiente sulle nostre montagne, inoltre la
specie americana è più forte, perché
più grossa fisicamente, e l’ambiente di colonizzazione
è privo di nemici naturali per ripristinare l’equilibrio
numerico degli scoiattoli.

Articoli correlati