In bici da Ferrara a Capo Nord: un arrivo con tante emozioni per Ilaria Corli

Trenta giorni pedalando per dieci Stati dall’Italia a Capo Nord, in Norvegia, dove Ilaria Corli ha dedicato la sua avventura al nonno.

L’avevamo lasciata in Repubblica Ceca, ora Ilaria Corli ha concluso i quattromila kilometri del percorso che da Ferrara l’ha portata a Capo Nord in Norvegia, arrivando a destinazione prima del previsto: trenta giorni precisi. Dalla partenza alla mezzanotte del solstizio d’estate fino all’arrivo al sole di mezzanotte, sul tetto dell’Europa.

 

Un’ultima tappa che ha dovuto affrontare senza connessione internet ma in compagnia di un ragazzo polacco, uno dei tanti viaggiatori che Ilaria Corli ha incontrato sul suo percorso. Per arrivare a Nordkapp ha dovuto percorrere un tunnell sottomarino che collega l’isola di Magerøya, dove si trova Capo Nord, alla terraferma. Anche se è pieno luglio lì a Nordkapp c’era tanta nebbia, freddo e un po’ di nevischio.

 

Ilaria Corli ha dedicato la sua avventura al nonno, scrivendo sulla sua pagina Facebook:

“Ciao nonno, questo è per noi,

In questa giornata speciale dove il sole non tramonta mai,

E dove la, dietro una nuvola, so che ci sei tu”.

 

ilariacorliartico1024

 

Ha persino festeggiato il suo compleanno in viaggio, il 14 luglio, stando in sella nella fresca Finlandia, dove la luce del sole prosegue ben oltre gli orari a cui siamo abituati noi italiani, come ha precisato la stessa Ilaria: “in Finlandia d’estate la luce del giorno già dalle due di notte, non basta nemmeno la mascherina per filtrare la luce”. Una giornata in cui ha oltrepassato il Circolo Polare Artico e in cui ha visitato quello a tutti noto come il villaggio di Babbo Natale (vedi video).

 

ilariacorlirenna1024Foto dalla pagina Facebook di Ilaria Corli

 

Un viaggio pieno di emozioni e di soddisfazioni ma anche di momenti difficili, soprattutto per i momenti solitudine con cui si è imbattuta durante il suo viaggio.

Durante le sue pedalate ha incrociato uno scoiattolo, un’alce e un bel po’ di renne, animale simbolo della Finlandia. Senza dimenticare le tante persone incontrate, soprattutto straniere, che hanno arricchito le sue giornate. Molte delle quali non sapevano che poche parole di inglese ma per Ilaria Corli non è stato un problema:

“Quando hai voglia di sentire le storie degli altri…trovi anche il modo di chiacchierare con chi non sa l’inglese!”

Articoli correlati