I 5 tassisti che non vorresti mai incontrare

Per evitare di chiamare un tassista narcolettico o un infiltrato, è stata creata un’app per smartphone. Una soluzione che dovrebbe anche aiutare a risparmiare soldi e CO2.

Dopo Uber, il servizio di prenotazione online di auto con conducente, arriva ezTaxi. Ma a differenza della prima, che ha fatto arrabbiare i tassisti di mezzo mondo perché ha aumentato la concorrenza, questa dovrebbe aiutarli semplificando la vita di chi preferisce muoversi in taxi al posto di un mezzo privato. Ad esempio quando ci si sposta per lavoro, si ha l’esigenza di entrare all’interno di zone a traffico limitato (Ztl) e si ha poco tempo a disposizione.

 

In pochi tap, l’applicazione ti permette di cercare e prenotare il taxi più vicino a te, risparmiando minuti, euro e smog. Tra le sue funzioni c’è anche la notifica, ovvero una segnalazione che ti avvisa quando il taxi è a un minuto da te: non occorre stare in strada ad aspettarlo.

 

Aspettando di capire l’impatto che avrà sulla comunità delle auto bianche, per la maggior parte ibride in Italia, non ci resta che vedere il video di presentazione che strappa molto più di qualche risata.

Articoli correlati
Smartify, lo Shazam delle opere d’arte

Arriva l’app gratuita che scannerizza e identifica automaticamente le immagini artistiche rivelandone il titolo e l’autore, oltre a fornire informazioni storico-critiche. Disponibile anche in Italia.