6 bagni di bellezza dalla cucina

Trasformiamo i nostri bagni caldi in un trattamento di bellezza e di benessere usando ingredienti semplici, economici, a portata di mano

Diciamolo, i  bagni caldi sono molto di più che un mezzo per lavarsi: è un momento tutto per sé, piacevole e rilassante. Scegliendo gli ingredienti giusti, possiamo sostituire il bagno schiuma e immergerci nella vasca per ottenere effetti diversi dalla semplice pulizia. In cucina troveremo quello che ci serve.

 

bagno-2

 

3 bagni per il benessere

 

Aceto di mele: tre cucchiai nella vasca colma d’acqua per alleviare i pruriti.

Amido di riso: tre cucchiai nell’acqua del bagno per lenire irritazioni e arrossamenti cutanei; perfetto anche per i bambini.

Erbe aromatiche o officinali: due manciate in un sacchetto di tela (per evitare di intasare lo scarico), da mettere sotto il getto dell’acqua calda mentre la vasca si riempie. La scelta della pianta dipende dall’effetto desiderato: lavanda per rilassare, rosmarino per tonificare, bardana per purificare la pelle, pino e menta per favorire la respirazione, salvia per ridurre la sudorazione. L’efficacia è potenziata dal profumo che sprigiona durante il bagno.

 

bagno-4

 

3 bagni per la bellezza

 

Latte: mezzo litro nella vasca piena d’acqua, dopo aver sciolto nel latte tre gocce dell’essenza preferita, per una pelle morbida e profumata.

Sale marino: mezzo chilo sciolto nel bagno per levigare l’epidermide, rilassarsi e favorire l’eliminazione delle tossine.

Crusca o farina di mais (polenta): due manciate in un sacchetto di tela, come nel caso delle erbe, per proteggere lo scarico, ma soprattutto per poterlo utilizzare al posto della spugna, strofinandolo sul corpo. Si ottiene così un delicato massaggio che tonifica e pulisce la pelle dalle cellule morte. Si può usare anche sotto la doccia.

 

bagno-3

 

 

 

 

Articoli correlati