Diritti umani

70 anni di diritti umani, ripercorriamoli in una mostra con le più belle foto delle Nazioni Unite

A 70 anni dall’adozione della Dichiarazione universale dei diritti umani, una mostra ripercorre la storia contemporanea attraverso le immagini dell’archivio delle Nazioni Unite.

Sono passati 70 anni dalla firma, a Parigi, della Dichiarazione universale dei diritti umani. Era il 10 dicembre 1948, l’Europa era da poco uscita dalla Seconda guerra mondiale e la Dichiarazione segnava il percorso per una giustizia sociale globale. In occasione dell’anniversario, alla Casa di vetro di Milano sarà inaugurata l’esposizione Human rights. La storia dell’Onu (e del mondo), curata da Alessandro Luigi Perna.

La storia contemporanea in 60 scatti

La mostra fa parte del progetto History & Photography e ha come obiettivo il racconto della storia al grande pubblico e agli studenti attraverso la fotografia. Una carrellata di 60 scatti, scelti tra le più belle immagini degli archivi fotografici della United Nations photo library, che ripercorrono gli ultimi 70 anni di storia, attraverso le vicende che ha avuto per protagonista proprio l’organizzazione internazionale.

La Dichiarazione, ancora oggi, “è un documento fondamentale – spiega Alessandro Luigi Perna – poiché i principi in essa contenuti sono ancora alla base della migliore delle società possibili”.

Leggi anche: Il 10 dicembre è la Giornata mondiale per i diritti umani

Attraverso gli scatti si può osservare come è cambiata nel corso degli anni la sensibilità dell’opinione pubblica internazionale nei confronti di questioni come la povertà estrema, l’istruzione, l’assistenza sanitaria, la diffusione dei diritti umani, la questione femminile, la sostenibilità dello sviluppo.

Un racconto di conflitti, migrazioni e lotte di liberazione a diverse latitudini: dall’Afghanistan al Congo e dalla Bosnia al Nagarno-Karabakh.

Cartello stradale vicino al Passo di Khyber
Cartello stradale vicino al Passo di Khyber dove passerà l’Autostrada Asiatica Internazionale, un progetto avviato nel 1958 dall’Onu che mira a modernizzare e collegare le strade esistenti in Asia in una rete di autostrade. Aprile 1964, Passo di Khyber, Afghanistan © courtesy UN Photo/WT

Tra progressi e battute d’arresto

Ma è anche testimonianza di un’Europa ormai dimenticata, che si rialzava all’indomani della seconda guerra mondiale.

Settant’anni di progressi e battute d’arresto, traguardi e sconfitte lungo il sentiero della grande Storia o attraverso piccole storie personali, di lotta per la giustizia, libertà e democrazia, sempre nel solco di quella Dichiarazione universale per cui “tutti gli uomini nascono liberi ed eguali in dignità e diritti”.

Articoli correlati