Angelica Sinensis, proprietà e usi dell’angelica cinese

Dong Quai

Proprietà e usi dell’angelica sinensis, l’angelica cinese

La medicina cinese considera il Dong Quai il tonico femminile più importante. Denominata anche il  ginseng femminile o pianta delle donne, da millenni viene usata con efficacia in Asia per la cura di tutti i sintomi ginecologici, mestruali o legati alla  menopausa e in particolare dei seguenti disturbi femminili: dismenorrea (mestruazioni dolorose), amenorrea (assenza di mestruazioni), sindrome premestruale, irregolarità del ciclo mestruale, disturbi della menopausa (caldane) e spasmi della muscolatura liscia.

Nella dismenorrea la sua efficacia sembra dovuta alla sua attività rilassante della muscolatura degli organi viscerali quali intestino e utero. L’Angelica Sinensis dimostra possedere anche effetti analgesici e tranquillizzanti che, combinati con la sua attività rilassante della muscolatura liscia confermano l’efficacia del suo uso tradizionale nella cura dei crampi uterini e intestinali, cefalee e artrite.

La parte che si utilizza della specie Angelica Sinensis è la radice polverizzata in capsule. Si consiglia sempre di consultare un buon erborista prima di assumerla perché, come tutte le medicine naturali, possiede dei principi attivi che possono essere dannosi per l’organismo. Evitarne assolutamente l’uso in gravidanza, inoltre essendo un fotosensibilizzante, non esporsi al sole durante l’assunzione.

L’angelica europea,

La specie europea (Angelica Arcangelica) è utilizzata soprattutto come aromatizzante in numerosi cibi, bevande, liquori, fra cui il vermut, il gin, l’anisetta, ma anche in Europa era apprezzata come pianta medicinale per il trattamento dei disturbi del sistema respiratorio e digestivo, specialmente in caso di gonfiori addominali. Nel medioevo la si coltivava nei monasteri e furono i monaci a denominarla erba degli angeli.

Articoli correlati
Shiatsu nei nove mesi

Il riequilibrio energetico indotto dallo Shiatsu offre una naturale soluzione a molti disturbi della gravidanza oltre a permetterne maggiore tranquillità

La storia della Kinesiologia

Le origini storiche della Kinesiologia, dalle prime sperimentazioni del Dr. George Goodheart con il Test Muscolare al concetto del Triangolo “Muscolo – Organo – Meridiano”.

Il vuoto che cura i dolori

Applicazione di coppette che creano il vuoto su particolari zone del corpo i, al fine di esercitare un afflusso di sangue per contrastare il dolore

Come agiscono i punti riflessi

Massaggio lento o veloce, profondo o leggero, perseguono obiettivi diversi, uno volto a stimolare, l’altro a rilassare, attraverso i punti riflessi