Spieghiamo bene cos’è la biodiversità

La definizione “ufficiale”, presa dall’Articolo 2 della Convenzione di Rio, è questa:

Nel 1992 durante la “Convention on Biodiversity” alla United Nation Conference on Environment and Development” (UNCED) a Rio de Janeiro, il mondo scientifico ha cominciato a parlare di biodiversità, poi i media, poi noi.

Il problema è che nessuno osa chiedere che cos’è la biodiversità, e pochi conoscono la risposta: è l’abbreviazione del termine “diversità biologica”, usato per la prima volta da Walter G. Rosen nel 1985.

La definizione “ufficiale”, presa dall’Articolo 2 della Convenzione di Rio, è questa:

Diversità biologica: la variabilità tra gli organismi viventi di tutti tipi, includendo ecosistemi terrestri, marini ed altri acquatici, ed i complessi ecologici di cui essi fanno parte; questo comprende anche la diversità all’interno della specie.

Cioè, in un termine, solo tutto ma proprio tutto quello che vive!

Ricordiamoci quindi, che la biodiversità riguarda anche noi esseri umani, che siamo semplicemente una delle specie viventi sul pianeta e che, per essere viventi, necessitiamo della biodiversità.

Articoli correlati