Burro di karité: proprietà, usi e benefici

I molteplici usi del meraviglioso burro di karitè che si estrae dai frutti di una pianta africana che gli indigeni chiamano “albero della giovinezza”,

di Sonia Tarantola

Il karité è un albero ad alto fusto che può raggiungere i quindici metri di altezza e un metro di diametro. Presente nella vasta zona dell’Africa centrale, tra il Senegal e il Nilo, il suo aspetto ricorda un po’ la nostra quercia, con una chioma verde scuro e le foglie raggruppate alle estremità dei rami. Ha fiori profumati e il suo frutto carnoso, simile a una prugna, racchiude al suo interno un nocciolo da cui si ricava il prezioso burro dalle proprietà rigeneranti straordinarie.

karité
La pianta karité

Il burro di karité, oltre ad essere usato nel campo alimentare come condimento dalle popolazioni africane, ha funzione di balsamo per massaggi contro i reumatismi, gli indolenzimenti, le bruciature, gli eritemi solari, le ulcerazioni e le irritazioni della pelle. Le donne africane lo utilizzano come protettivo contro l’azione del sole, del vento e della salsedine.

Le proprietà del burro di karité

Nella moderna dermatologia gli sono riconosciute proprietà cicatrizzanti, emollienti, antismagliature, antirughe, elasticizzanti, idratanti, antiossidanti, lenitive e riepitelizzanti, filmanti e protettive; ma la caratteristica esclusiva del burro di karité, il segreto che lo rende davvero unico, è l’altissimo contenuto di insaponificabili (dal 12 per cento al 18 per cento), sostanze indispensabili e fondamentali per il mantenimento della naturale elasticità della pelle.

Più in particolare, il suo uso è consigliato, ad esempio, per le donne in gravidanza, perché previene la formazione di smagliature sia sull’addome che sul seno; per la pelle delicata e sensibile del neonato, contro l’eritema o la dermatite da pannolino.

burro di karité

Il burro di karité protegge la pelle dall’azione aggressiva del gelo durante la stagione fredda e previene arrossamenti e screpolature dovute al sole, al freddo e al vento. Valido rimedio contro irritazioni ed eritemi causate dai raggi solari, rallenta l’invecchiamento cutaneo, attenua le rughe restituendo alle pelli non più giovani una straordinaria elasticità e compattezza. Adatto anche alle pelli con “couperose”, possiede un elevato grado di assorbimento, può essere spalmato sulla pelle del viso e del corpo senza lasciare alcuna traccia. Bastano alcuni impacchi per ridonare forza e vitalità anche ai capelli più sfruttati. E ancora, ammorbidisce le callosità sia delle mani che dei piedi e anche per le irritazioni del rasoio, sia come impacco emolliente prebarba, che come efficace lenitivo e idratante dopobarba, è di grande aiuto.

Articoli correlati