Calvilla Bianca d’Inverno: la regina delle mele

La mela Calvilla Bianca è detta anche “regina delle mele” perché il suo sapore e la sua bellezza sono superiori a quelli di qualsiasi altra mela.

La mela Calvilla Bianca, ad inizio secolo, veniva considerata una
mela di gran lusso e veniva venduta a numero e non a peso.
I suoi frutti sono gialli, leggermente sfumati di rosso nella parte
rivolta al sole; la sua polpa è bianco-giallognola, fine,
tenera, succosa e molto dolce, con un aroma intenso di limone,
fragola e lampone.

Il suo contenuto di Vitamina C è molto elevato (31,5
mg./100gr); un frutto di 300 gr. copre il fabbisogno giornaliero di
Vitamina C di due persone.

I frutti si raccolgono tra fine settembre e metà ottobre e
si conservano fino a marzo-aprile. La pianta è leggermente
sensibile alla ticchiolatura più sulle foglie che sui
frutti, senza però subire danni particolarmente gravi.

Attualmente in Italia si contano circa 5000 esemplari di mela
Calvilla Bianca, concentrati soprattutto in Piemonte e Trentino
Alto Adige. La maggior parte di questi alberi si trova in orti e
giardini privati allestiti recentemente.

I frutti di mela Calvilla Bianca sono reperibili occasionalmente in
alcune aziende a conduzione biologica del Trentino Alto Adige.

Marco Bertelli
Vivaio C.R.E.A.

Articoli correlati