Camminata dell’Amicizia

Si terr

Quest’anno la manifestazione, che ha come testimonial
d’eccezione Gerry Scotti e Bruno Pizzul, concentrerà la
propria attenzione sui progetti:

– “Facciamo crescere insieme l’ospedale amico” finalizzato
alla creazione – presso il Polo di Bosisio Parini – di nuovi
ambulatori e posti letto per bambini con malattie
neuropsichiatriche

– apertura di un dispensario pediatrico a Khartoum, in
Sudan

– partecipazione di alcuni ragazzi al Pellegrinaggio a
Lourdes.

Dopo l’arrivo della fiaccola portata da Ponte Lambro
dall’Unione Sportiva San Maurizio di Erba, si partirà alle
ore 9.00 dal campo sportivo del Centro La Nostra Famiglia di
Bosisio Parini, dove Fabio Triboli, il campione paralimpico di
Pechino 2008, accenderà il tripode che darà il via
ufficiale alla corsa.

Perché partecipare alla camminata? Ecco la risposta di Carla
Andreotti, Direttore centrale dello sviluppo e della formazione de
La Nostra Famiglia: “Per tre ottimi motivi: perchè camminare
fa bene alla salute, e noi abbiamo la fortuna di camminare in posti
splendidi. Perchè camminare insieme fa bene allo spirito, e
anche qui noi siamo fortunati: ogni anno i nostri atleti aumentano.
Perchè infine camminare insieme per un buon motivo è
cosa nobile: ognuno ha le sue ragioni e le sue motivazioni,
c’è chi viene per correre, chi viene per la festa, chi per i
bambini… Ma tutti sanno anche che camminando aiutano La Nostra
Famiglia a fare meglio il bene che già fa. Penso che tutti
comunque tornino a casa con la felicità di aver visto –
almeno per un giorno – che la gioia negli occhi di chi arriva
ultimo è pari a quella di chi arriva primo.”

Al termine della manifestazione la festa proseguirà con
gruppi folkloristici e corpi musicali (saranno presenti gli
Sbandieratori e Musici lariani, il Corpo musicale San Fermo di
Cesana Brianza, i Firlinfeu di Pusiano, le Majorettes di Biassono e
la Besana Marching Band di Besana Brianza); per i bambini grande
divertimento con parco giochi gonfiabili, pista veicoli e palestra
free climbing.

Continua anche per questa Camminata la collaborazione con
LifeGate Radio, media-partner della manifestazione. La 37a
Camminata dell’Amicizia sarà infatti a Impatto Zero, il
progetto di LifeGate che concretizza gli intenti del Protocollo di
Kyoto, riduce le emissioni di anidride carbonica e le compensa
contribuendo alla creazione e alla tutela di foreste in crescita.
L’energia elettrica utilizzata, l’allestimento, i trasporti, la
realizzazione dei materiali promozionali, i rifiuti e tutto
ciò che ruota intorno all’evento produrrà
inevitabilmente notevoli emissioni di anidride carbonica,
principale responsabile dell’effetto serra e degli sconvolgimenti
del clima.

Nella scorsa edizione sono stati venduti 15.000 biglietti: il
comitato organizzatore è composto da più di 50
persone mentre il giorno della camminata prestano il loro aiuto
oltre 600 volontari.

Gli obiettivi raggiunti negli ultimi 5 anni grazie alla
Camminata dell’Amicizia:

– realizzazione di un Centro per bambini disabili in Sudan

– acquisto di un nuovo scuolabus attrezzato e
climatizzato

– adeguamento e acquisto delle attrezzature per la palestra

– progetto Casa Amica e progetto Abbattibarriere

– offerta del Pellegrinaggio a Lourdes a 150 bambini

– rifacimento dei campi e delle aree dedicate al gioco e allo
sport

– rifacimento dei fondi stradali per la viabilità
ordinaria e per la manifestazione della Camminata

Articoli correlati
Salviamo i ciclisti

The Times ha lanciato la campagna in seguito a un grave incidente che ha coinvolto Mary Bowers (nella foto), una giovane giornalista. Ma i ciclisti britannici caduti sulle strade negli ultimi dieci anni, sono stati oltre 1.200. Così alcuni cittadini hanno deciso di chiedere alla politica di impegnarsi per salvare gli amanti della bicicletta. Nello