The coda collection, Yoko Ono e Janie Hendrix lanciano un nuovo canale musicale

Concerti, documentari, film e serie in cui protagonista è la musica: ecco l’offerta di The coda collection, nuovo canale streaming di contenuti musicali.

La società multicanale The coda collection ha annunciato il lancio di un nuovo canale streaming visibile su Prime video di Amazon, interamente dedicato a contenuti musicali. Concerti rari, documentari, film in anteprima mondiale, serie a episodi, interviste e molto altro in cui la protagonista assoluta è la musica.

La promessa a tutti gli appassionati di musica è quella di ritrovare in streaming una consistente libreria di momenti iconici della storia della musica ed esibizioni leggendarie, ma anche nuove ed esclusive performance, per un’esperienza innovativa nella musica, fornendo nuove prospettive e connessioni tra musica e contesto culturale e tra fan e artisti.

Il nuovo canale sarà disponibile per tutti i membri Amazon prime degli Stati Uniti a partire dal ​​prossimo 18 febbraio e avrà comunque un costo di 4,99 dollari al mese. Durante tutto il 2021 avverrà, poi, la distribuzione a livello globale.

Cosa troveremo su The coda collection

I titoli che saranno presenti al momento del lancio comprendono le anteprime in streaming di Music, money, madness… Jimi Hendrix in Maui, documentario che racconta la storica visita della band Jimi Hendrix experience a Maui; The Rolling Stones on the air; Johnny Cash at San Quentin, la registrazione del leggendario concerto che Johnny Cash tenne all’interno del carcere di massima sicurezza di San Quintino, in California; Miranda Lambert: revolution live by candlelight, la prima registrazione in assoluto rilasciata da una delle cantanti di punta della country music statunitense, ma anche Trouble no more di Bob Dylan, che racconta i concerti della conversione al cristianesimo del cantante statunitense tra la fine degli anni Settanta e i primi anni Ottanta. O ancora il documentario autorizzato di prossima uscita su Dave Grohl.

Oltre a documentari, sul canale saranno presenti anche esibizioni esclusive appena filmate, come quelle di Jane’s addiction, Stone temple pilots e Dead & company, o raramente viste come quelle di Pearl jam, Foo fighters, Avett brothers, Tyler Childers, Billy Strings, Paul Simon, Ac/Dc e molti altri. E ancora, serie originali ed episodiche e titoli rari e inediti con Marvin Gaye, Miles Davis, Muddy Waters.

Chi accederà al nuovo canale, al momento del lancio potrà trovare oltre centocinquanta titoli, mentre nuovi contenuti verranno aggiornati regolarmente. Inoltre, sul sito online di The coda collection, per ogni titolo presente sulla piattaforma video saranno pubblicati contenuti editoriali di approfondimento curati dall’ex critico musicale del Chicago tribune Greg Kot e da una serie di autorevoli scrittori musicali, critici e commentatori culturali. Articoli editoriali, interviste video, podcast originali e playlist con l’obiettivo di fornire un contesto storico e culturale profondo su artisti, musica ed esibizioni.

Yoko Ono e Janie Hendrix tra i sostenitori di The coda collection

Co-fondatore e ceo di The coda collection è l’imprenditore Jim Spinello che riguardo al lancio del nuovo canale ha detto: “Ciò che si perde nell’odierno sciame di servizi di streaming e motori di ricerca è la profonda connessione alimentata dalle storie che circondano tutte le canzoni e gli artisti che amiamo. The Coda Collection è stata costruita per dare vita a tutte le storie tra le canzoni sia per gli artisti che per i fan”.

Insieme a lui, a guidare la nuova compagnia multichannel, ci sono il regista/produttore John McDermott, che tra le altre cose ha diretto una serie di documenti di Hendrix, Janie Hendrix di Experience Hendrix, Yoko Ono e l’avvocato specialista in intrattenimento Jonas Herbsman. Sony music entertainment è uno dei partner azionari, mentre sono stati già annunciati una serie di partner editoriali tra cui Rhino entertainment, Concord music, Mercury studios, Reelin’ in the years productions e Creem magazine.

The coda collection offrirà molti contenuti di Jimi Hendrix.
The Jimi Hendrix experience nel 1968: da sinistra a destra, Noel Redding, Jimi Hendrix e Mitch Mitchell © Hulton Archive/Getty Images

Yoko Ono ha rivelato: “John [Lennon] è sempre stato all’avanguardia nella musica e nella cultura. The coda collection sarà un nuovo modo per i fan di connettersi a un livello più profondo “, mentre Janie Hendrix ha aggiunto: “Il modo in cui il mondo apprezza la musica sta evolvendo e cambiando. The coda collection è il modo in cui cresciamo con quel cambiamento. Trascende lo streaming musicale di base e accompagna i fan in un vero viaggio nel cuore delle canzoni che amano e degli artisti, come Jimi Hendrix, che ha creato quelle canzoni. Ci sarà sempre il desiderio di saperne di più su Jimi e su cosa ha spinto la sua creatività. Così tanto è andato nei suoi concerti e spettacoli. C’era uno sfondo, un retroscena e una profondità in tutto questo. Coda rivela tutte le varie dimensioni e sono orgogliosa di essere parte per realizzarlo”.

“Il nostro amore per la musica e il fascino per la sua storia, i pionieri e il continuo viaggio sono ciò che ci guida”, ha spiegato McDermott. “Gli appassionati di musica vogliono qualcosa di più dei semplici stream di canzoni e video promozionali. Vogliono concerti, documentari, vogliono un contesto culturale – e forse soprattutto – vogliono capire vogliono capire le storie dietro l’arte e l’artista. È così che i fan si connettono tra loro e alla musica stessa “.

Non ci resta, dunque, che aspettare che il canale faccia il suo ingresso anche sul mercato italiano.

Articoli correlati
Epilogo

L’epilogo della storia musicale dei Daft Punk ha lasciato il segno. Un ricordo del direttore artistico di LifeGate Radio.

L’addio dei Daft Punk

Dopo 28 anni di attività, concerti in tutto il mondo e milioni di copie vendute, la leggenda del duo elettronico francese Daft Punk si spegne. In un video.

;