Miles Davis: ecco il film biografico

Ad aprile uscirà Miles Ahead, biopic ispirato all’ultima e turbolenta fase della vita del leggendario musicista jazz Miles Davis.

Già da diversi anni si vociferava sull’uscita di un film biografico su Miles Davis, il trombettista statunitense di musica jazz (o meglio “social music”, come la definiva lui) considerato uno dei più grandi artisti del Ventesimo secolo. Quel film è stato finalmente realizzato. Si intitola Miles Ahead, come l’album del 1957, è stato finanziato in parte dai fan di Davis tramite una campagna di crowdfunding, ed è in arrivo dopo le anteprime al New York Film Festival e al Sundance.

https://youtu.be/Bvt9LU45ruc

Diretto e interpretato da Don Cheadle, Miles Ahead si sofferma sull’ultima parte della vita dell’artista, quella più dura e problematica. Ritiratosi dalle scene nel 1975 dopo un trentennio di successi, tra gli anni Settanta e Ottanta Miles Davis viveva rintanato nel suo appartamento di Manhattan.

 

don cheadle miles davis thinking in miles ahead
Don Cheadle in Miles Ahead in un momento riflessivo

 

Isolato e in pessime condizioni psicofisiche dovute al diabete e all’artrite, ma anche al consumo di droghe e alcol, era ossessionato dai ricordi (come quello del suo grande amore Frances Taylor), perseguitato da ciarlatani e discografici. Il giornalista musicale e improbabile complice Dave Brill, interpretato da Ewan McGregor, lo aiuterà a uscire dal silenzio per tornare alla musica.

 

don cheadle miles davis playing in miles ahead
Per interpretare al meglio Miles Davis, Don Cheadle si è esercitato duramente con la tromba

 

Don Cheadle ritrae uno dei massimi esempi artistici del binomio genio e sregolatezza in modo originale e anticonvenzionale, senza risparmiare nel racconto i lati più irruenti e incontrollabili di Miles Davis, mostrando una profonda comprensione dell’uomo e della sua musica.

 

don cheadle miles davis in recording studio
Scena di Miles Ahead in studio, dove Miles Davis custodiva registrazioni inedite molto ambite

 

Sul suo debutto alla regia, Cheadle ha dichiarato:

La musica è sempre stata una delle mie passioni. Sin dalla prima media, quando ho iniziato ad ascoltare i dischi di Miles Davis dei miei genitori, la sua arte è stata una fonte di ispirazione. Sorprendentemente la vita di Miles, la sua passione, la sua creatività, il suo fuoco, non erano mai stati portati alla luce in un film e il fatto che la sua famiglia abbia scelto me per farlo è un onore. Ho voluto raccontare una storia che Miles stesso avrebbe voluto vedere e in cui avrebbe voluto recitare, qualcosa di fresco, vivo e avanti.

Articoli correlati