Airedale terrier: carattere e caratteristiche del cane inglese

L’Airedale terrier, cane inglese da caccia, proviene dalla vallata dell’Aire, dove sarebbe stato selezionato per cacciare le lontre. Scopriamo storia e caratteristiche di questa razza.

Airedale terrier, storia e carattere del cane inglese da difesa

Nella sua forma primitiva l’Airedale terrier, sotto il nome di working terrier, era un soggetto di eccezionale versatilità. Infatti era assai noto fra gli operai di Leeds, sulle rive appunto dell’Aire, nello Yorkshire che lo usavano come distruttore di topi, come segugio, cane da ferma, retriever e anche cane da acqua. Era ed è un cacciatore abilissimo, di fine olfatto; si abitua facilmente ad ogni tipo di caccia, per quanto da noi non lo si adibisca a scopi venatori.

Un cane resistente e coraggioso

Nel lavoro pesante nella palude ben pochi lo eguagliano: il pelo rude e il sottopelo oleoso lo rendono resistentissimo all’acqua e ai geli. E, data la sua robustezza e la sua audacia, veniva impiegato, in alcuni paesi, anche alla caccia al cinghiale, all’orso, al cervo e va ricordato che è l’unico capace di cacciare la tigre, la quale spaventa qualsiasi cane di qualunque altra razza.

Airedale terrier in spiaggia
L’Airedale terrier è un cane leale e affettuoso, con un carattere amichevole © Education Images/Uig via Getty Images

Airedale terrier: le origini

In quale modo si sia ottenuta la razza dell’Airedale terrier, che venne notata solo un centinaio di anni fa, non è ben chiaro, e differenti sono le ipotesi affacciate. La più probabile è la seguente: il fiume Aire ospitando nelle sue pescose acque molte lontre, predatrici di pesce di acqua dolce e pertanto considerate come uno dei maggiori nemici della piscicoltura, sollecitò i pescatori dei primi anni del XIX secolo a procurarsi un cane veramente adatto per difendere il loro patrimonio ittico.

Cane da caccia alla lontra

Venivano impiegati, dei tipi di segugi chiamati Otterhound (Otter=lontra; hound=segugio). Ottimi nuotatori, capaci di inseguire validamente le lontre nel loro ambiente preferito, abili sul terreno libero, ma che si mostravano quasi inutili allorché le lontre, con innumerevoli astuzie, trovavano rifugio nei loro covi costruiti sotto il filo dell’acqua degli argini dei fiumi.

Esisteva da tempo un tipo particolare di cane dalle caratteristiche del terrier, che veniva usato negli incroci con altre razze, grazie alla sua particolare versatilità. Così lo si incrociava col setter per ottenere un cane da ferma, con un collie per ottenere un buon pastore, con un bulldog per avere un fortissimo ed agile cane da combattimento.

Quando iniziò l’allevamento di Airedale terrier

Fu normale pensare a un incrocio tra questo ceppo di Terrier e l’Otterhound per creare un soggetto adatto al lavoro particolare: lo scopo era quello di ottenere un cane non molto grande, ma forte, che facilmente potesse entrare nelle tane, capace di tener testa alla lontra – che sa difendersi molto bene – e di sopprimerla. L’Airedale terrier nacque perciò da un incrocio a cui fecero seguito diversi meticciamenti e nuovi incroci. A questi meticciamenti fece seguito, a partire dal 1860, tutto un piano di selezione a volte anche strettissima.

Airedale terrier cucciolo
Cucciolo di Airedale terrier. Questi cani mostrano uno spiccato coraggio fin da cuccioli.

Non più cane da caccia,  l’Airedale terrier diviene cane da compagnia

Nel 1883 appaiono per la prima volta esemplari di Airedale terrier in un’esposizione nazionale. Tre anni più tardi il Kennel club inglese la riconosce ufficialmente, ne redige lo standard e fissa il programma del lavoro degli allevatori. Il miglioramento della qualità, al fine di aumentare la popolarità e sostenere la concorrenza, va però a scapito delle qualità venatorie dell’Airedale terrier, così da rendere il cane dimentico del suo primo impiego.

La diffusione dell’Airedale terrier

L’Airedale terrier è conosciuto al di fuori dei confini della Gran Bretagna nel 1893, a seguito dell’importazione in Germania di un soggetto. Furono proprio i tedeschi a valorizzare le qualità psico-fisiche di questo magnifico cane, adoperandolo soprattutto come cane da difesa e per il suo magnifico senso di orientamento lo si impiegò come cane da guerra.

Nel periodo fra le due guerre, l’Airedale terrier venne adoperato come cane da polizia, e gli allevatori tedeschi si dedicarono esclusivamente alla creazione di specialisti da pista, soccorso, difesa e guardia.

Airedale Terrier a un concorso
Inizialmente l’Airedale terrier veniva usato per cacciare ratti e lontre, in seguito si svilupparono degli allevamenti di questa razza a scopo di selezione per le manifestazioni canine © Timothy Clary/Afp/Getty Images

Il carattere dell’Airedale terrier

Ogni proprietario di Airedale terrier sa che il suo deve essere un ruolo di guida, assolutamente fondamentale ai fini di una perfetta educazione e formazione di un carattere armonico ed equilibrato. Considerato dai più un esemplare bellissimo da vedere e meritevole di gareggiare in esposizioni, l’Airedale terrier presenta invece molte doti da tipico cane da famiglia. Chi pratica sport e ama la vita all’aria aperta troverà in lui un compagno fedele quanto instancabile, vero re di prati, valli e montagne.

Articoli correlati