Bologna incentiva le cargo bike e le bici a pedalata assistita

Grazie a un programma del ministero dell’Ambiente 600 euro per ogni cargo bike e 300 per le bici a pedalata assistita a Bologna. Un progetto rivolto anche alle società di consegne a patto che tutelino i lavoratori.

Bologna vuole trasformarsi dalla città delle biciclette alla capitale delle cargo bike a pedalata assistita, grazie agli incentivi che ha promosso il Comune a favore del rinnovamento tecnologico dei mezzi a due ruote che girano in città.

cargo bike trek transport
Mamma porta la figlia in giro usando una cargo bike.
Foto: Trek Transport cargo bike di Geir Anders Rybakken Orslien, pubblicata su Flickr con licenza CC byncsa 2.0

Il capoluogo emiliano ha deciso di offrire contributi per coloro che acquistano bici e cargo bike a pedalata assistita, grazie a un progetto finanziato dal ministero dell’Ambiente: trecentomila euro da suddividere in trecento euro per ogni bicicletta a pedalata assistita e seicento euro per quanto riguarda le cargo bike.

Leggi anche: La Svezia offre sussidi per chi compra una e-bike

Incentivi per bici e cargo bike elettriche a Bologna anche per le società di consegne

Non è la prima proposta in questo senso da parte del Comune di Bologna ma la novità di quest’anno è che i contributi sono rivolti anche alle società di servizi di consegne dei prodotti: si potrà infatti richiedere di sovvenzionare più di una bicicletta cargo bike, a patto di sottoscrivere la “Carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano”.

Si tratta della quinta iniziativa che il Comune di Bologna ha messo in campo a partire dal 2011 e che, finora, ha incentivato l’acquisto di quasi tremila biciclette elettriche.

“Continuiamo con una misura che riteniamo convincente ma che attuiamo in modo circolare rispetto al supporto che vogliamo dare ai “riders” e alle piattaforme digitali che sottoscriveranno la “Carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano” su cui sta lavorando il collega Marco Lombardo – ha commentato l’assessore Irene Priolo – mi piace anche aggiungere che, entro giugno, usciranno i bandi per facilitare gli spostamenti casa – lavoro attraverso gli accordi con i Mobility Management”.

Leggi anche: Trasforma la tua bici in cargo bike con TReGo

Incentivi per bici e cargo bike elettriche a Bologna, chi può chiederli

Le domande potranno essere presentate utilizzando il modulo scaricabile anche dal sito internet del settore, potranno essere presentati da cittadini e cittadine residenti a Bologna e da aziende che operano in città. Anche chi non è residente a Bologna potrà fare richiesta di contributo a patto che lavori per un’azienda che opera a Bologna e abbia in vigore un accordo di Mobility Management.

Articoli correlati
A un italiano su tre piacerebbe andare al lavoro in ebike

Gli italiani sono al terzo posto su dieci Paesi europei per la disponibilità ad andare al lavoro in ebike. La motivazione principale a favore è la tutela dell’ambiente, a scoraggiare il maltempo e il costo delle biciclette elettriche.