Niente più televisione per gli artisti del mondo rap e hip hop, succede in Cina

Nuove regole del governo cinese stanno imponendo alle televisioni di non ospitare artisti provenienti dal mondo rap e hip hop. La censura coinvolge anche attori ritenuti non conformi alla pubblica decenza.

Nuove misure per limitare la presenza dei rapper e di tutto quanto faccia riferimento alla cultura hip hop underground sui canali televisivi nazionali stanno per essere adottate dall’agenzia governativa cinese che legifera sui mezzi di informazione: il Sapprft, ovvero State administration of press, publication, radio, film and television.

rap of china, hip hop
Kris Wu, il secondo da sinistra, attore e rapper tra i più influenti in Cina, è uno dei giudici di Rap of China © iQiyi

Non solo musica, in Cina bandita anche la cultura rap e hip hop dai mezzi d’informazione

Il direttore del dipartimento Gao Changli avrebbe disposto una serie di norme che impediscono partecipazioni televisive ad attori tatuati o che abbiano una condotta esplicita, non allineata alla moralità e al costume voluti dal partito, secondo quanto riferisce il portale Sina.com. Saranno dunque esclusi gli artisti che adottano atteggiamenti osceni e volgari, ritenuti non abbastanza nobili nei valori e non dignitosi, e coloro che si siano macchiati in passato di scandali.

Ciò che maggiormente ha messo in apprensione i tanti fan, è però la serie di iniziative volte a screditare alcuni artisti rap che, grazie ad una scena locale sempre più attiva e florida, si stavano recentemente affacciando anche sui mezzi d’informazione più popolari.

Il caso di PG One

Ha fatto parlare di sé il caso di PG One, uno dei vincitori dello show Rap of China, molto criticato e osteggiato lo scorso anno per il suo linguaggio esplicito. Per queste controversie il governo aveva cancellato i suoi show e l’artista era stato escluso da alcune importanti collaborazioni con brand di grande profilo.

Nel 2017 il rapper GAI è misteriosamente sparito dallo show Singer 2017, proprio mentre VaVa (una delle star emergenti della scena hip hop cinese) è stata apparentemente tagliata dal programma tv Happy Camp.

In questi ultimi giorni le critiche dei fan si sono accese e molte voci di condanna stanno facendo rumore su Weibo, l’equivalente cinese di Twitter.

Articoli correlati