Dal cervello al pianoforte: ascolta le tue note

Stati di ansia, stress, insonnia, sonnolenza diurna, stanchezza cronica, ci sono segnali del cervello che possiamo far riposare con l’ascolto della musica

Con l’ascolto, il cervello ritrova e migliora il suo
equilibrio..
Sembra una magia ma ha un fondamento scientifico: ogni nota
musicale può vibrare in risonanza con particolari parti del
corpo. Laddove è presente un problema, il Metodo “Music of
the Brain-I suoni della mente” consente di individuare una sequenza
musicale composta dalle note uniche ed esclusive di ogni persona.
L’ascolto guidato di questa musica, rilevata dal cervello, produce
un effetto terapeutico.
La composizione viene eseguita al pianoforte, in quanto esso
risulta essere lo strumento che meglio interagisce con il fisico
umano.
Ma quali sono in dettaglio le proprietà specifiche di ogni
nota?

  • Il DO interferisce positivamente con gli stati
    depressivi, i problemi circolatori, i disturbi all’intestino e alla
    vescica, l’anemia e la mancanza di ferro, i gonfiori alle caviglie,
    i piedi freddi, i giunti rigidi
  • il RE è indicato negli stati di apatia e per il
    trattamento delle tossine; è efficace contro l’asma, il
    soprappeso, la bronchite, i calcoli alla cistifellea
  • il MI viene consigliato in presenza di cattiva
    digestione, stitichezza e gonfiore, mal di testa, tosse, problemi
    al fegato e al tratto gastrointestinale
  • il FA è terapeutico nei confronti di traumi e
    shock, stati di spossatezza o agitazione, allergie, raffreddamenti,
    coliche, gonfiori, pressione alta, dolori alla schiena, secchezza
    della pelle
  • il SOL è efficace in caso di difficoltà
    nella concentrazione, nausea, disturbi mestruali, infiammazione
    alla gola, febbre, problemi agli occhi, nevralgia, prurito, crampi
    muscolari
  • il LA è riequilibrante negli stati di agitazione
    ed è attivo contro tutti i disturbi nervosi e
    dell’equilibrio, difficoltà respiratorie, emorragie
  • il SI è proficuo in presenza di un sistema
    immunitario debole, crampi, disturbi ghiandolari e nervosi,
    infiammazioni, mal di testa

Immaginate quanto può progredire il valore terapeutico di
queste note, se messe in una sequenza unica, che rispecchia
l’andamento delle proprie frequenze cerebrali..Il tempo che occorre
per disporre di questa musica personalizzata è di due – tre
giorni, durante i quali un’equipe specializzata traduce le
frequenze in note, la cui composizione viene poi incisa su CD e
consegnata all’utente, insieme a raccomandazioni per l’ascolto
individuali.

Come viene
realizzata?
Si comincia compilando due brevi test, uno sulla
personalità ed uno sulla qualità del sonno, dal cui
esito emerge una sintesi della situazione attuale.

Il tempo necessario per il nostro equilibrio. La durata del brano
rilassante varia dai sette ai dodici minuti; quello attivante
è più breve e dura dai due ai tre minuti.

Un metodo compatibile ed estremamente efficace. Il metodo “Music of
the Brain” è molto semplice e, contemporaneamente, molto
efficace. Attualmente è già operativo in Russia,
Canada, Italia, Svizzera e Francia.

Storia del metodo e riferimenti scientifici

a cura di
Sonia
Tarantola

Articoli correlati