Investimenti sostenibili

La Francia è pronta a lanciare i suoi primi green bond

La Francia vuole essere il primo Stato al mondo a emettere green bond, cioè obbligazioni che servono per finanziare progetti legati all’ambiente.

La Francia vuole essere il primo Stato al mondo a lanciare i propri green bond, vale a dire obbligazioni che servono per finanziare investimenti “verdi”. L’operazione dovrebbe partire l’anno prossimo, per un valore di “diversi miliardi di euro”. L’annuncio è stato dato venerdì scorso dai ministeri dell’Energia e dell’Economia, tramite un comunicato congiunto. In questa fase, gli esperti del governo transalpino sono al lavoro per definire nei dettagli le modalità dell’emissione e valutare la risposta dei mercati. Il presidente francese François Hollande sembra dunque intenzionato a dare fede alla promessa che aveva fatto già lo scorso 25 aprile, in occasione della Conferenza sull’ambiente di Parigi. I green bond serviranno per finanziare una serie di progetti che fanno parte dell’ambiziosa legge sulla transizione energetica varata dal ministro per l’Ambiente Ségolène Royal.

 

La legge sulla transizione energetica in Francia prevede l’obbligo per i nuovi edifici di installare impianti fotovoltaici o coperture verdi. Foto © MATHEISL / Getty Images.
La legge sulla transizione energetica in Francia prevede l’obbligo per i nuovi edifici di installare impianti fotovoltaici o coperture verdi. Foto © MATHEISL / Getty Images.

 

Cosa sono i green bond

I green bond (letteralmente, “obbligazioni verdi”) hanno lo stesso funzionamento delle consuete obbligazioni. Si distinguono, però, perché la loro emissione è legata a progetti ambientali: energie rinnovabili, eco-edilizia, efficienza energetica, riciclaggio dei rifiuti e così via. Finora i green bond sono stati emessi soltanto da soggetti privati, oppure da istituzioni internazionali come la Banca Mondiale o la Banca Europea per gli Investimenti.

 

Quanto valgono i green bond nel mondo

L’apertura della Francia è un altro tassello che conferma l’incessante crescita del mercato dei green bond. Le cifre più aggiornate sono quelle del report “Obbligazioni e cambiamento climatico, lo stato del mercato nel 2016”, pubblicato dalla Ong Climate Bonds Initiative su commissione della banca HSBC. I green bond – si legge – sono arrivati a un valore complessivo di 118 miliardi di dollari (106 miliardi di euro). Ma le obbligazioni legate al clima, in realtà, sono molte di più. Se si prendono in considerazione anche quelle che formalmente non sono etichettate come “green bond”, si arriva alla cifra vertiginosa di 694 miliardi di dollari (625 miliardi di euro).

 

Foto di apertura © Julien Mattia/NurPhoto via Getty Images
Articoli correlati