Endorfine, ormoni del piacere: cosa sono, il loro significato e la loro produzione

Le endorfine, sono la nostra antidroga personale, estremamente potenti, tutto dipende dalle strutture nervose celebrali e dalla loro produzione

Endorfine cosa sono e cosa significano

L’esistenza di ormoni che regolano una rete interna di sensazioni di piacere è stata dimostrata scientificamente ed è considerata una delle. La scoperta delle endorfine è avvenuta nel 1975 da parte di un ricercatore scozzese di nome Heghes, ed è considerata una delle scoperte più importanti degli ultimi cento anni.

Tutto dipende dal cervello e da alcune strutture nervose periferiche che producono le endorfine, molecole molto speciali, simili alle proteine, in grado di dare sensazioni che vanno dal piacere all’estasi e che hanno come recettori specifici gli stessi della morfina e degli oppiacei.

Il cervello è il pricipale produttore di endorfine
Le endorfine vengono principalmente prodotte nell’ipofisi, una parte del nostro cervello. (Il cervello è il principale produttore di endorfine.)

L’ormone del piacere viene prodotte in altre zone del corpo: le cellule destinate alla loro produzione si trovano anche nelle ghiandole salivari, nelle ghiandole surrenali, nell’ipofisi, nel tratto gastrintestinale e nella regione pelvica. L’organismo provvede alla sinterizzazione delle endorfine partendo dagli aminoacidi presenti nelle proteine contenuti negli alimenti assunti con la dieta.

Attualmente si conoscono quattro distinte classi di endorfine, dette rispettivamente: alfa, beta, gamma e delta. Al sistema delle endorfine appartengono anche le encefaline, che sono classificate in maniera separata perché vengono liberate da terminazioni nervose diverse.

Cosa fanno le endorfine

Il livello di endorfine viene influenzato dallo stato d'animo.
Il livello di endorfine viene influenzato dallo stato d’animo.

Quando ci si sente in buona salute e in forma il loro livello è buono, al contrario, quando ci si sente depressi o si prova una sensazione di malessere, il livello delle endorfine è scarso, con la conseguenza di una diminuzione del senso di benessere generale.

Dolore, disagio, ansia e tensione muscolare sono tutti segnali d’allarme perché indicano che l’equilibrio fisico è alterato e che il livello delle endorfine si è abbasato. E’ quindi bene imparare che il piacere è senso di salute e che l’antico proverbio: “Mens sana in corpore sano”, esprime il segreto della felicità, perché quando siamo sani fisicamente e mentalmente, tutto nella nostra vita funziona meglio.

Come produrre endorfine

La produzione degli “ormoni del piacere” può essere favorita dall’alimentazione (ad es.:cioccolato, peperoncino piccante, cannella, zafferano, zenzero, semi di zucca di lino, di arachidi e noci, le noci, ostriche), dal massaggio, dagli olii essenziali, dalla musica , da una giusta esposizione ai raggi solari, dai colori (rosso,arancione,lilla), dall’agopuntura (il meridiano tra il pollice e l’indice), dalla preghiera e dai mantra,dall’ipnosi e dall’elettrostimolazione.

Utilissimi, per favorire la  concentrazione di endorfina, sono anche tutti movimenti sereni ed equilibrati come danzare, nuotare, camminare, non ultimo, fare l’amore.

Articoli correlati