Conferenze sul clima

Greta Thunberg a Madrid per la Cop 25: “Ancora non abbiamo ottenuto nulla”

L’attivista Greta Thunberg ha spiegato che il movimento Fridays for Future non è ancora riuscito ad imporre azioni sufficienti per contrastare i cambiamenti climatici.

“Immaginare come sarà il mondo tra dieci anni è impossibile in questo momento”. Per questo il dovere della comunità internazionale è di “prevenire il più possibile le conseguenze dei cambiamenti climatici“. Greta Thunberg ha aperto una giornata di mobilitazione speciale per il movimento Fridays for Future.

Leggi anche: Dopo un viaggio rocambolesco, Greta Thunberg sbarca a Lisbona per la Cop 25 e per salvare il clima

 

La giovane attivista svedese ha infatti risposto alle domande dei giornalisti di tutto il mondo pochi minuti prima di un corteo che attraverserà Madrid, mentre è in pieno svolgimento la Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite, Cop 25. “Spero davvero che questo evento porti qualcosa di concreto e contribuisca ad aumentare la consapevolezza nella popolazione. Il nostro movimento ha contribuito a farlo e questo è un grande risultato”, ha spiegato Greta Thunberg.

La crisi climatica è ancora ignorata da chi è al potere

“Tuttavia – ha aggiunto – se da questo punto di vista possiamo dire di aver fatto molto, da un altro i dati ci dicono che non abbiamo fatto nulla. Le emissioni di gas ad effetto serra continuano infatti ad aumentare. Il che indica che la crisi climatica è di fatto ancora ignorata da chi detiene il potere”.

Leggi anche: 5 cose da capire per seguire la Cop 25 di Madrid

Per questo l’impegno del movimento deve essere moltiplicato: “Sembra che molte persone vogliano che tutto rimanga uguale. Hanno paura del cambiamento e per questo cercano di zittirci. Ma questa è solo la prova che siamo sulla strada giusta”.

Articoli correlati