Harry Potter the exhibition, arriva a Milano la mostra evento sul maghetto più famoso del mondo

Dopo quattro milioni di spettatori nel mondo sbarca anche in Italia, alla Fabbrica del Vapore di Milano, l’esposizione di 1600 metri quadrati che racconta segreti e curiosità del mondo di Harry Potter: un fenomeno letterario e cinematografico universale.

Il più grande fenomeno letterario degli ultimi 20 anni, Harry Potter, diventato anche un successo cinematografico e una mostra capace di realizzare oltre quattro milioni di spettatori in tutto il mondo, ora arriva a Milano, alla Fabbrica del Vapore: Harry Potter the exhibition vi aspetta dal 12 maggio sino al 9 settembre.

 

Harry Potter the exhibition, tra scene e costumi degli 8 film 

Sembra ieri ma è più di vent’anni fa, nel 1997 che nasce Harry Potter e la sua incredibile saga: dapprima considerato e pubblicato solo come un libro per bambini e ragazzi, il maghetto frutto della fantasia di J.K. Rowling, ben presto è diventato ciò che realmente è, un libro di fantasia e avventura scritto benissimo che ha saputo appassionare milioni di lettori prima e spettatori poi. In ogni parte del mondo. Non si dimenticano facilmente le code interminabili all’uscita dei libri di Harry Potter: un fenomeno universale che è stato sfruttato anche dal mondo del cinema e ora anche da quello dell’arte e delle esposizioni.

Se i babbani di tutto il globo non si sono persi un libro, un film e un gadget, certamente non si lasceranno scappare l’occasione di visitare questa mostra evento che ha già girato mezzo mondo prima di approdare a Milano, alla Fabbrica del Vapore: Chicago,  Boston, Toronto, Seattle, New York, Sydney, Singapore, Tokyo, Parigi, Shanghai, Bruxelles e Madrid. Ma il tour forse non è ancora finito. I biglietti per assistere sono già in vendita e sembra che per il primo mese siano già tutti esauriti, ma c’è tempo fino a settembre per entrare nel mondo di Harry Potter.

La mostra è stata pensata come un’esperienza a tutto tondo che faccia vivere da vero protagonista la storia di Harry:  gli spettatori infatti sono subito accolti da un padrone di casa che suddivide alcuni fortunati fan a seconda della loro casa di Hogwarts preferita, per condurli poi all’interno dove inizia il viaggio verso le scene predilette dei film. Qui si avrà l’opportunità di vedere molti oggetti di scena autentici, costumi e creature usati durante le riprese oltre a divertirsi grazie agli elementi interattivi.

Fabbrica del Vapore
La mostra è divisa in 9 stanze con altrettanti ambienti tratti dai film di Harry Potter.© D’Alessandro e Galli

Le 9 stanze della mostra di Harry Potter alla Fabbrica del Vapore

Nove stanze, nove modi per entrare nel mondo di Harry Potter: oggetti, scene e atmosfere per rivivere tutti insieme i 7 libri e la crescita dell’adolescente Harry, poi diventato adulto. Tutto è cominciato il 31 ottobre 1981, così narra il primo libro della Rowling, Harry Potter e la pietra filosofale, e da allora la saga ha conquistato il mondo.

Le curiosità sui libri e sulle versioni cinematografiche sono molte, per esempio i dati dicono che quella di Harry Potter sia la seconda saga nella storia dell’editoria, con una vendita complessiva di 450 milioni di copie circa, mentre con un incasso di 7,7 miliardi di dollari, è la più remunerativa ad Hollywood. Parlando ancora del libro, con l’uscita del quinto tomo delle avventure di Harry, la Rowling, la casa editrice inglese (Bloomsbury) e la casa editrice italiana Salani hanno sposato la causa della salvaguardia dell’ambiente: infatti per la stampa del volume è stato adottato un procedimento di lavorazione a basso impatto ambientale ed è stata usata carta in parte riciclata.

Harry Potter negli anni è diventato poi protagonista di videogiochi per ragazzi, di un’area del parco di divertimenti a Orlando, negli Stati Uniti e anche di uno spettacolo teatrale scritto dalla stessa Rowling e andato in scena a Londra. Come si sa, grazie a questa serie di romanzi, la Rowling è diventata una delle donne più ricche d’Inghilterra ma prima del successo la scrittrice racconta di aver passato tempi durissimi, senza un impiego, ridotta quasi in povertà. Tra le curiosità legate alla Rowling forse non tutti sanno che nel 2006, le viene dedicato persino un asteroide, il 43844, scoperto nel 1993,  divenendo noto come 43844 Rowling.

Harry Potter: the exhibition alla Fabbrica del Vapore è aperta a Milano dal 12 maggio al 9 settembre 2018 con questi orari: lunedì dalle 15.00 alle 22.00. martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 22.00; venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 23.00. Il biglietto costa 17 euro dai 13 anni in poi, 15 per i bambini. Occorre prenotare il biglietto on line.

 

 

 

 

Articoli correlati
Volti. Federico Patellani e il cinema

La mostra, completamente gratuita, si trova nella suggestiva cornice di Corso Vittorio Emanuele II, una delle vie più centrali e più frequentate della città.