Ian Hunter: 75 anni per l’ex leader della band salvata da Bowie

Compleanno significativo per Ian Hunter, ex frontman dei Mott The Hoople, gruppo che ha allungato la sua carriera grazie ad un brano scritto da David Bowie.

Il 3 giugno di 75 anni fa nasceva in Inghilterra a Oswestry, Shropshire, Ian Hunter. L’artista è conosciuto principalmente per essere stato il leader dei Mott The Hoople, band attiva tra la fine degli anni ’60 e la prima metà degli anni ’70.

Un’avventura musicale molto complicata e, proprio mentre il gruppo stava per sciogliersi, ad un certo punto viene salvato da David Bowie, il quale dona ai Mott The Hoople quello che diventerà il loro pezzo più famoso: All The Young Dudes. Il brano viene registrato dalla band il 14 maggio 1972 agli Olympic Studios con la produzione di Bowie e del chitarrista Mick Ronson. Pubblicato ad agosto dello stesso anno, raggiunge a settembre il terzo posto in classifica e successivamente darà anche il titolo al quinto album del gruppo, registrato nel corso dell’estate ai Trident Studios e anch’esso prodotto dalla coppia Bowie-Ronson.

 

 

Sebbene per stessa ammissione di Ian Hunter, “All The Young Dudes” sia stata adottata come un vero e proprio inno dai “gay inconfessati”, il Duca Bianco spiegherà in seguito che il tenore della canzone era più dark, essendo strettamente legata all’apocalittica parabola fantascientifica di Ziggy Stardust ed essendo collegata alle profezie catastrofistiche di “Five Years”.

Il brano allungherà la carriera ai Mott The Hoople che proseguiranno insieme fino al 1974. E Ian Hunter, poi, intraprenderà la carriera solista con Mick Ronson spesso al suo fianco.

 

Il gruppo si è invece riunito dapprima nel 2009 per il 40esimo anniversario dalla nascita, tenendo cinque concerti all’Hammersmith HMV Apollo (ex Hammersmith Odeon) di Londra, e successivamente a novembre dello scorso anno per altri cinque live in Inghilterra, celebrati ulteriormente con Mott The Hoople Live 2013, cofanetto con due cd e un dvd live uscito a gennaio.

Curiosità: tra gli ammiratori della band ci sono anche i R.E.M. “Mott The Hoople and the Game of Life” sono infatti le prime parole della loro celebre Man Of The Moon

 

Leonardo Follieri

Articoli correlati
Rock Files Live! “God bless the girls”, le ragazze cantano David Bowie

Mercoledì 26 febbraio “God bless the girls”, le ragazze cantano David Bowie, puntata dei Rock Files Live! di LifeGate Radio che vedrà salire sul palco dello Spirit de Milan cinque ragazze che celebrano l’arte e la poetica del Duca Bianco: Micol Martinez, Kumi Watanabe, Monica P, Alteria e L’Aura.

Il cane Bowie non riesce a trovare casa

Bowie è un launcher di tre anni con gli occhi di colori differenti, motivo per il quale non riesce a trovare una casa. E anche il figlio di David Bowie si mobilita per lui.

Addio a Leonard Cohen

Si è spento nella notte di lunedì, a 82 anni, Leonard Cohen. Uno tra i cantautori più prolifici, poetici e visionari di sempre.