Diritti umani

Il 20 marzo è la Giornata mondiale della felicità

La ricerca della felicità è un obiettivo fondamentale dell’uomo. Per questo l’Onu ha deciso di celebrare in tutto il mondo la Giornata mondiale della felicità.

Il benessere di una nazione non si misura con il reddito ma con la felicità, occorre quindi sancire il primato della Felicità nazionale lorda sul Prodotto interno lordo. Per questo motivo l’Onu ha istituito la Giornata mondiale della felicità che si celebra il 20 marzo.

happy-dog

La celebrazione è stata indetta dall’assemblea generale delle Nazioni Unite il 28 giugno 2012. L’Onu riconosce e certifica la rilevanza della felicità e del benessere come obiettivi universali e aspirazioni nella vita di tutti gli esseri umani.

“Auguro a tutte le persone in tutto il mondo una felice Giornata mondiale della felicità! La ricerca della felicità è una faccenda seria. Far sì che tutti gli uomini raggiungano la felicità è uno degli obiettivi principali delle Nazioni Unite”, ha dichiarato il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.

Il Paese pioniere nella ricerca della felicità è il Bhutan, un piccolo stato montuoso dell’Asia. Il Bhutan ha riconosciuto la supremazia della felicità sul reddito sin dai primi anni 1970 e ha adottato l’obiettivo di Felicità interna lorda come standard di riferimento, anteponendolo al Prodotto interno lordo e innescando un dibattito sui Pil alternativi tuttora in corso.

Secondo l’ultimo World Happiness Report i paesi più felici del mondo sono gli stati scandinavi, sul podio troviamo Danimarca, Finlandia e Norvegia. Seguono Paesi Bassi, Canada, Svizzera, Nuova Zelanda e Australia. L’Italia occupa il ventottesimo posto.

Le Nazioni Unite invitano gli stati membri, le organizzazioni internazionali e regionali, le organizzazioni non governative e i singoli individui a celebrare la Giornata mondiale della felicità in modo appropriato, anche attraverso attività di educazione e sensibilizzazione pubblica.

In Italia numerose città aderiranno alla giornata e organizzeranno eventi all’insegna del buonumore, a Milano ad esempio l’Accademia della Felicità ha in programma uno spettacolo di danza in Piazzetta San Carlo, seguito da una merenda nella sede dell’Accademia in Corso di Porta Romana, da reading e dall’incontro con il cantautore Nicolò Agliardi. A Bologna sarà invece possibile rinfrancarsi con degli “abbracci gratis” offerti nella serata organizzata dal MeglioCosì al Circolo Ufficiali dell’Esercito in Via Marsala.

felicità


Articoli correlati