Il 25 marzo spegni le luci e celebra l’Earth Hour

Earth of Hour, la mobilitazione internazionale promossa dal Wwf per manifestare contro i cambiamenti climatici

Domenica 25 marzo alle ore 20,30 si spengono le luci per celebrare Earth Hour (Ora della Terra), la mobilitazione globale lanciata dieci anni fa dal Wwf che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico.

Dieci anni di Earth Hour

La prima edizione di Earth Hour è nata nel 2007 a Sidney, da allora di anno in anno la manifestazione è cresciuta nel numero di paesi che hanno aderito e di partecipanti, trasformandosi così in una grande ola di buio che nelle 24 ore spegne – dal Pacifico all’Atlantico – piazze, strade e monumenti simbolo come il Colosseo, Piazza Navona, il Cristo Redentore di Rio, la Torre Eiffel, Il Ponte sul Bosforo e tanti altri luoghi, per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici.

Chi spegne le luci

L’evento è globale, tutti possono partecipare a Earth Hour singoli cittadini, istituzioni e imprese.

In Italia sono oltre 400 i comuni che quest’anno hanno aderito all’iniziativa: centinaia di palazzi istituzionali, edifici e monumenti verranno spenti per un’ora per ricordare a tutti che quella contro i cambiamenti climatici è una battaglia che non possiamo permetterci di perdere.

A Roma ci sarà il grande evento, il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, spegnerà le luci, ma assieme al lui anche altri monumenti iconici del nostro Paese verranno spenti, come il Colosseo e la Basilica di San Pietro.

A Torino, sarà la Mole Antonelliana a essere spenta, mentre a Verona si spegnerà l’Arena e a Venezia Piazza San Marco.

 L’edizione 2016

Nel 2016 sono stati coinvolti 178 Paesi, oltre 400 monumenti simbolo sono stati spenti e più di 6.600 eventi sono stati registrati online. 1.200 persone hanno preso parte all’evento per sostenere la lotta ai cambiamenti climatici e 7 paesi hanno preso impegni in ambito di politiche per il clima. Oltre 2,5 miliardi i tweet con l’hashstag ufficiale dell’Earth Hour #EarthHour2016 e 18,7 milioni di persone raggiunte attraverso i post di Facebook.

powered by Behind Energy
Articoli correlati