Cos’è il crowdfunding, la raccolta fondi online e come aiuta il tuo business

Secondo un’analisi di Crowdfund Capital Advisors, tra le aziende che portano a termine un crowdfunding di successo, l’87% assume. E le vendite salgono. Scopri come funziona il crowdfunding in Italia, con le rispettive piattaforme.

Il crowdfunding, o finanziamento collettivo, aiuta il business e l’occupazione. Vincono gli imprenditori, ma anche i lavoratori. La nota agenzia statunitense Crowdfund Capital Advisors, coinvolta in numerosi studi autorevoli sul crowdfunding come quello realizzato dalla World Bank a ottobre 2013, ha analizzato alcune piattaforme di crowdfunding in diversi Paesi e ha riscontrato due importantissimi risultati.

Il primo riguarda l’occupazione: tra le aziende che portano a termine una campagna di crowdfunding di successo, sono addirittura l’87 per cento quelle che procedono a nuove assunzioni, ed in media si tratta di 2,2 posti di lavoro ciascuna. In un momento di forte tensione per il superamento della crisi congiunturale si tratta di un risultato macroeconomico estremamente rilevante, considerando soprattutto l’assenza di investimenti pubblici.

Il secondo risultato riguarda la crescita della produzione: una campagna di crowdfunding determina l’aumento delle vendite di un’azienda del 24 per cento, quando si tratta di una campagna reward-based. Se invece la campagna web è mirata alla raccolta di capitale di rischio (equity), il crowdfunding, o meglio il crowd-investment, porta la crescita delle vendite al 351 per cento.

Il crowdfunding: cos‘è, come funziona e a chi si rivolge

  • Il crowdfunding è un fenomeno emergente di “finanziamento collettivo”. Un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni.
  • Piccole e medie imprese (pmi), startup innovative e imprese sociali possono trarre vantaggio dalle diverse forme di crowdfunding.
  • Il crowdfunding nelle sue diverse forme ha raccolto quasi 3 miliardi di euro nel 2014. L’Italia, per ora, vale lo 0,3 per cento di questo mercato.
  • Più di 200mila i progetti di ogni genere e importanza che hanno beneficiato del crowdfunding.
Crowdfunding per grid Marina di Pisa © 40 South Energy
Crowdfunding per grid Marina di Pisa © 40 South Energy

Come lanciare una campagna di crowfunding

“Per ricorrere al finanziamento partecipativo ci sono 4 modi”, spiega a Euronews Oliver Gajda, direttore dell’European European crowdfunding network (Ecn), c‘è una modalità che si basa sulle donazioni, in cui si riceve il denaro senza dare nulla in cambio.

Ma è anche possibile ricevere denaro e in cambio dare una piccola contropartita fornendo un servizio o promuovendo tale partecipazione .

È possibile anche, e questo è molto interessante per le piccole imprese, partecipare al progetto diventadone azionisti. Oppure si può ottenere dei prestiti o delle facilitazioni per l’accesso al credito a titolo individuale o come piccola impresa.

Ciò che di fatto bisogna fare per una campagna di crowdfounding è avere un’idea o un prodotto già testato con altre persone.

È necessario identificare una piattaforma di crowdfounding (come Kickstarter o Indiegogo), preferibilmente a livello locale, alcune permettono anche transazioni internazionali, una piattaforma che più si avvicini alle vostre necessità perché, ad esempio, ha già ospitato iniziative simili.

Sarà necessario descrivere il prodotto o l’iniziativa nel dettaglio e convincere amici, famiglia e grande pubblico ad aiutarvi a raggiungere il vostro obiettivo attraverso la piattaforma.

Sul crowdfounding non esistono regole comuni a tutti i Paesi d’Europa dal punto di vista legale. Ma è in corso una discussione a Bruxelles, tra i governi nazionali, per trovare una modalità comune”.

Articoli correlati