Il badante di Che Guevara

Un romanzo sull’amore per la vita. Il vecchio ha un amore disincantato, maturo, disilluso e cinico. Il giovane vive di un amore cannibale, avido, completo.

Un ex senatore comunista costretto sulla sedia a rotelle. Da
giovane veniva soprannominato “Che Guevara” per via del suo fascino
e della sua aria un po’selvaggia.
Il suo badante extracomunitario, soprannominato dal vecchio Drogo,
come il protagonista del deserto dei Tartari, “uno che guarda
spesso fuori… e aspetta di indovinare segnali di
cambiamento”.

Qui si scontrano due mondi. Il vecchio che si dice comunista e
che si scopre da tutta la vita attorniato da borghesi e da
privilegi politici e il giovane che viene dall’est, che di
comunismo ne sa più di qualcosa.

Un romanzo sulla vecchiaia. Non si indulge sulla malinconia e
sulla dolcezza e sulla nostalgia.
No, qui lo stile e i contenuti sono schietti, veri, asciutti.
Appassiona lo stile incalzante e ironico della narrazione. Le voci
dei due protagonisti si alternano, completandosi a vicenda.
Un romanzo di confronto generazionale e politico. Perché le
etichette non definiscono i contenuti. Perché un ex senatore
comunista, al termine della sua vita si accorge che di comunista ha
vissuto ben poco.
Un romanzo sull’amore per la vita. Il vecchio ha un amore
disincantato, maturo, disilluso e cinico. Il giovane vive di un
amore cannibale, avido, completo. Ama la vita, tutta, ama le donne.
Due: Maria e Daria, il giorno e la notte. Si ha bisogno di
entrambe, no?

Il romanzo d’esordio del cantautore romano Mario Castelnuovo che
“si è affidato al racconto scritto per toccare uno dei nervi
scoperti del nostro vivere contemporaneo: la vecchiaia”.

Articoli correlati
Le voci di Petronilla

Un libro sulla forza femminile, sul vigore delle idee e della volontà. Un esemplare scorcio sul mondo tra fine Ottocento e inizio Novecento, che le autrici hanno saputo al meglio trasmettere.

Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.