Le tecniche per un riposo rigeneratore di corpo e mente

Quali sono le migliori tecniche per riposare il corpo e la mente? Scopriamo come preparare il corpo e la mente per un buon riposo rigeneratore.

di Rosella Denicolò

Come un rito rigeneratore che ci prepara a vivere un parte importante della nostra vita. Deepak Chopra, il famoso medico indiano, pioniere della medicina integrata, considera il riposare un modo per rigenerare corpo e mente uno dei punti essenziali del suo programma di ringiovanimento (“Grow Younger, live Longer” Harmony Books, New York.

Perché è importante riposarsi e rigenerare il corpo e la mente

C’è il riposo consapevole, quello che sperimentiamo durante la meditazione dove la mente è quieta ma sveglia, e c’è il riposo di un sonno profondo e rigenerante. In entrambi il cuore rallenta i battiti, la pressione sanguigna si normalizza, consumiamo meno ossigeno, respiriamo più lentamente, calano i livelli di adrenalina, noradrenalina e cortisolo (gli ormoni dello stress) e le funzioni immunitarie migliorano.

“Dopo un sonno profondo ti senti energetico, sveglio e vibrante”, scrive Chopra, “mentre se ti svegli stanco e senza entusiasmo significa che il riposo non è stato efficace”.

Come prepararsi ad un riposo rigeneratore

Ecco quindi come prepararsi per riposare il corpo e rigenerare in sei-otto ore il nostro organismo e, contemporaneamente, riposare la mente:

  • Una cena leggera consumata entro le sette di sera e seguita, quando possibile da una passeggiata all’aperto.
  • Circa un’ora prima di andare a letto, prepara un bagno caldo con oli essenziali calmanti come lavanda, sandalo o vaniglia (puoi anche diffondere questi aromi nella camera da letto).
  • Mentre la vasca si riempie massaggia tutto il corpo con due cucchiai di olio caldo di sesamo o di mandorla. Un massaggio dolce che parte dalla testa e dal viso con leggeri movimenti circolari,
    si sofferma dietro le orecchie e sulle tempie, per poi scendere fino ai piedi. Rimani immerso nella vasca per dieci minuti circa. Luce molto bassa, meglio se di una candela, e una musica dolce e rilassante.
  • Dopo il bagno bevi qualcosa di caldo come una tisana di valeriana, o camomilla.
  • Se la tua mente è ancora piena di pensieri agitati, scrivi sul tuo diario tutto quello che ancora ti disturba. Prima di dormire è meglio evitare di leggere romanzi drammatici, o qualsiasi cosa che crei stress.
  • Una volta disteso chiudi gli occhi e semplicemente senti il tuo corpo, focalizza cioè l’attenzione sulle sensazioni interne del corpo e, se ci sono tensioni, rilassati con un respiro più profondo. Infine ascolta il tuo respiro, l’aria che entra e che esce, e la consapevolezza che sfuma nel sogno.
Un ragazzo su un amaca fa un riposo rigeneratore per corpo e mente.
Oltre alla meditazione c’è un modo che tutti noi conosciamo per un riposo generatore per corpo e mente: prendersi una pausa con una vacanza © Freepik

Anche le vacanze rigenerano corpo e mente

Oltre alla meditazione c’è un modo che tutti noi conosciamo per riposare la mente senza dormire: prendersi una pausa con una vacanza. I ritmi di vita della nostra società ci costringono spesso a perdere di vista il nostro orologio biologico, che quasi mai corrisponde con quello che portiamo al polso.

La vacanza, quindi, è un’ottimo momento per fare reset e passare le giornate seguendo il proprio ritmo circadiano: svegliarsi quando se ne sente il bisogno, dormire quando si ha sonno e mangiare quando si ha fame, senza le regole sociali che siamo soliti seguire.

Dobbiamo ricordare, però, che la vacanza ideale per un riposo rigeneratore di corpo e mente è quella che ci permette di non muoverci freneticamente da un posto all’altro: il nostro mantra sarà “prendersi il proprio tempo”.

Articoli correlati
Gufi o allodole?

Per tutta la vita tendiamo a portarci appresso un orologio interno che determina giorno per giorno il nostro bioritmo personale. Quindi o gufi o allodole!