L’arte come porta per l’anima

La creazione artistica, spiega Appel-Guéry, può diventare porta di accesso verso piani di energia più sottile.

“La bellezza è uno slancio d’amore della vita verso l’anima”
dice IJP. Appel-Guéry, artista e ricercatore spirituale che
ha creato una collezione d’immagini di fate realizzate con la
computer grafica per bambini e grandi che non hanno perduto la
capacità di meravigliarsi.

La creazione artistica, spiega Appel-Guéry, può
diventare porta di accesso verso piani di energia più
sottile. Quando si ritrova un rapporto più fluido con la
natura, si risveglia all’interno di noi la magia delle fiabe e
delle leggende, depositarie di una tradizione ancestrale e di una
conoscenza iniziatica. Le fate e gli altri elementi invisibili
della natura sono esseri sottili che possono essere visti dai
chiaroveggenti e dai bambini piccoli.

Attraverso le immagini si porta, a bambini e adulti, un messaggio
di bellezza interiore collegata a una dimensione d’anima, che
dà la possibilità di esprimere il senso di meraviglia
e di far vivere atmosfere magiche di colori, in un’epoca che ne ha
molto bisogno.

Il senso di bellezza che si coglie nelle immagini è legato a
ciò che è più vero e a ciò che è
anche buono: la bellezza interiore è collegata all’energia e
quindi all’emozione che trasmette. Quando diciamo “questo è
bello”, è perché la nostra anima, la nostra
sensibilità è toccata dall’energia che è
espressa.

Attraverso l’espressione artistica, l’essere sviluppa la sua
immaginazione creatrice che diventa imma-generazione e gli permette
di viaggiare in mondi interiori, aiuta a portare la bellezza al
quotidiano e a raggiungere lo stato di sogno nella vita. Grazie
alla bellezza formale, l’essere può percepire la vibrazione
infinita delle armonie universali.

Un certo tipo di arte concepisce l’immagine come compimento di un
viaggio interiore che conduce alla meditazione; l’artista collegato
a una dimensione superiore di coscienza crea intorno a sé
una rete di armonizzazione e di pacificazione. Se ci si circonda di
oggetti o immagini di una certa qualità, caricati di certe
valenze positive, si può scoprire l’importanza di creare
nella casa un luogo “sacro” che permette di entrare in contatto
più facilmente con la propria essenza.

Articoli correlati