La mappa non è il territorio

Spesso è sufficiente cambiare punto di vista per arricchire la propria mappa della realtà e per ottenere risultati sorprendenti.

Quando si dice che ogni essere umano è diverso dall’altro,
significa non solo che c’è una differenza esteriore, o di
carattere, ma soprattutto si intende che ognuno elabora il mondo a
modo proprio.

Per esempio, un ambientalista percepirebbe un leone in modo diverso
da un cacciatore. Anche se l’evento – il leone – è lo stesso
per entrambi, ciascuno lo vede, lo ascolta e gli dà un
significato diverso a seconda dei suoi schemi di vita, dei suoi
filtri percettivi. Il risultato di questa elaborazione diventa
quello che si chiama la sua “mappa mentale”, oppure “tunnel della
realtà”.

A volte però queste mappe possono essere di ostacolo
anziché di aiuto. Per esempio, l’incontro con persone nuove
può essere per alcuni fonte di divertimento, esplorazione, e
compagnia, mentre per altri può essere occasione di disagio
e resistenza. Il timido, per esempio, associa ogni incontro con
persone nuove a una esperienza negativa, precludendosi quindi, ogni
volta di nuovo, la possibilità di sperimentare qualche cosa
di diverso.

Uno dei primi passi verso il cambiamento è fornire alla
persona chiavi di lettura diverse di una stessa realtà.
Aiutandola, quindi, ad applicare altri filtri e a rielaborare la
lettura della situazione traendone una interpretazione più
funzionale.

Spesso è sufficiente cambiare punto di vista per arricchire
la propria mappa della realtà e per ottenere risultati
sorprendenti. Senza dover necessariamente rovistare nel passato per
trovare le cause all’origine dei propri disagi, si riesce a
superarli nella propria vita quotidiana.

Arthur Sackrule
Trainer in PNL

Articoli correlati
Le citazioni più belle per sempre #3

Le citazioni che LifeGate quotidianamente pubblica sulla sua pagina Facebook sono scelte da libri (veri), antologie, racconti, romanzi e dialoghi di film.

Lo scienziato felice

Per trovare il nostro pensiero non dobbiamo seguire i condizionamenti sociali, ma rimetterli in discussione. Ci sono due tipi di arte: quella che genera piacere e quella che genera felicità.

Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.