Latte, carne e pesce insieme? Mai

Latticcini, carne e pesce sono alimenti proteici diversi preferibilmente da non consumare nel medesimo pasto.

Per alcuni è un precetto religioso, per tutti dovrebbe
essere un motivo per non far “impazzire” il nostro stomaco.
Mangiare insieme, come si è costretti in molte ricorrenze o
pranzi “ufficiali”, carne, pesce e formaggi è quanto di
più inopportuno possa esserci per la nostra digiestione e
salute.
Dipende dalle esigenze digestive differenti che stimolando la
secrezione di succo gastrico fortemente acido in tempi diversi.

L’aspetto negativo dell’associazione del latte e dei suoi derivati
con la carne sta nel fatto, che il latte, giunto nello stomaco,
coagula ad opera del caglio in fiocchi e grumi, che hanno tendenza
ad avvolgere le particelle di carne, isolandole dal succo
gastrico.
Di conseguenza la carne viene digerita necessariamente soltanto
dopo la digestione del latte cagliato.

In ogni caso, il latte non può essere considerato una
bevanda, ma un vero e proprio alimento incompatibile con molti
cibi.

Sarebbe opportuno limitare il più possibile l’assunzione di
liquidi a tavola durante i pasti, perchè quando si ingerisce
il liquido, oltre a diminuire l’efficacia della masticazione,
rallenta la digestione diluendo i succhi gastrici necessari per
l’operazione digestiva. Per queste ragioni anche la semplice acqua
dovrebbe essere limitata durante i pasti, specie se a base di
carne.

Gabriele Bettoschi

Articoli correlati
La condizione di dieta permanente

Si tratta di un atteggiamento mentale che l’individuo adotta riguardo al cibo con l’intento di ridurre l’apporto calorico. Si impone un complesso di obblighi e divieti alimentari allo scopo di dimagrire e assolutamente di non ingrassare.