Le condizioni ideali nell’ambiente lavorativo

Come organizzare al meglio il vostro ufficio o ambiente lavorativo, secondo lo feng shui.

Nell’organizzare uno spazio lavorativo, l’aspetto fondamentale da
considerare è la funzione che ricopre l’azienda. In base ad
essa è da definire la qualità energetica o l’elemento
ad essa corrispondente adatto al luogo.
Il caso che abbiamo preso in esame è un’agenzia di
pubblicità, legata quindi ad un tipo di lavoro molto
creativo e bisognoso di stimoli. Ciò fa riferimento
all’elemento fuoco.

Gli spazi interni sono stati allora allestiti con un abbondante uso
di colore arancio e rosso vivo, simbolo del fuoco. Queste
tonalità sono state usate per pannelli divisori e
rivestimenti, ma anche per la copertura dell’open space principale
e per alcuni complementi d’arredo quali poltrone e tavolini. Sono
colori che hanno una grande capacità di stimolare la
creatività e l’intelletto.
Le postazioni dei computer e le scrivanie sono invece completamente
nere; il nero è il simbolo di acqua, che controlla il
fuoco, ed è stato scelto per riequilibrare quegli ambienti
che non hanno a che fare direttamente con la fase creativa, ma che
magari si occupano di compiti di routine, di normale
attività d’ufficio, per i quali non è indicata
un’eccessiva carica energetica del fuoco, il quale potrebbe al
contrario disturbare e rendere più difficile il lavoro
quotidiano.

Una funzione altrettanto rilassante è svolta dalla presenza
di piante in grande quantità, nei corridoi, negli uffici,
nei passaggi; questo perché la funzione creativa risulta
fortemente stressante e le piante contribuiscono a distendere
l’ambiente e renderlo più rilassato.
L’anima della pubblicità è la creatività,
l’elaborazione continua di nuove idee e nuovi progetti; è un
lavoro che svolgono i cosiddetti “creativi”, cioè coloro che
“pensano”. Per loro sono stati predisposti dei “pensatoi”, vere e
proprie stanze adibite esclusivamente a questa funzione, che per il
particolare orientamento (Est) e per la disposizione interna,
facilitano il pensiero creativo.
Sono stanze molto semplici, dalle geometrie regolari e attrezzate
con arredi dai colori verdi e neri; il verde, simbolo legno,
facilita la crescita e la maturazione delle idee. Il nero invece,
simbolo acqua, consente una certa flessibilità sulle
decisioni prese e aiuta a rimettere sempre in discussione le scelte
creative.

Per creare un’atmosfera più rilassata e rendere l’ambito di
lavoro meno formale sono stati predisposti all’interno dell’azienda
degli spazi ricreativi e di aggregazione, come bar e sale da
biliardo.

Articoli correlati