Lo studio Graypants arriva a Milano con il design fatto di cartone

Il lato elegante del cartone apre le porte del Fuorisalone di Milano con la collezione Scraplight dello studio di design americano Graypants.

Si definisce un team di “problem solvers” , l’aggettivo giusto per un gruppo di designer e architetti che hanno fatto del riuso una vera e propria vocazione. Lo studio Graypants nasce a Seattle nel 2007 e approda in Europa, per la precisione a Amsterdam, cinque anni dopo avviando un’intensa partecipazione dello studio alle più note esposizioni di design. Dal 14 al 19 aprile alcune opere dello studio Graypants saranno presenti all’edizione 2015 del Fuorisalone di Milano.

Scraplight è la collezione con cui lo studio si esprime, una linea di lampade create dalla lavorazione e dal recupero dei cartoni ondulati per gli imballaggi. Le Scraplights Lamp sono delle lampade da tavolo o a sospensione prodotte a mano che danno una seconda vita al cartone,  un materiale duttile ma resistente. Il materiale viene recuperato, tagliato con un laser e poi assemblato nelle forme più disparate utilizzando solamente colla non tossica e prodotti ecologici per garantire la resistenza al calore. Il risultato è un oggetto elegante e che crea atmosfera in ogni contesto.

Articoli correlati