Lucerna, con la testa fra le nuvole e i piedi “dans l’eau”

Montagne da scalare per ammirare lo spettacolo dell’alba in quota e panorami a 360°, ma anche il lago di Lucerna da scoprire in battello per poi proseguire con il trenino oltre le Alpi. La Svizzera centrale offre tutto questo e di più.

In Svizzera, nella regione di Lucerna, il capocantiere in pensione Armin Schelbert ha stabilito un record: in 20 anni ha scalato per ben 4.600 volte – ne tiene il conto su un personale diario di vetta– il Grosser Mythen, una montagna che, insieme al Klein Mythen e all’Haggenspitz, forma il massiccio montuoso dei Mythen, nel cuore del Paese. Perché così tante volte? Perché questo luogo per lui ha un fascino irresistibile: il panorama circolare a 1.898 metri d’altezza e le albe viste da lassù valgono, ogni volta, la fatica della scalata.

svizzera
Sul Grosser Mythen si gode di una vista a 360 gradi ©Svizzera Turismo

Il Mythen passo dopo passo, curva dopo curva

Per godere di questa bellezza e assaporare questa magia, una cabinovia che parte da Svitto conduce in soli 10 minuti fino alla Rotenflue da cui si raggiunge il Grosser Mythen. Attorno a questo massiccio, che ospita la più grande riserva naturale del canton Svitto con una moltitudine di specie animali, si trovano numerosi sentieri escursionistici. Quello che porta da Holzegg fino alla cima si snoda in 46 curve (tutte numerate per segnalare la posizione in caso di emergenza) per un totale di 2.400 metri di lunghezza e 500 metri di dislivello: a percorrerlo Armin ci mette 40 minuti, mentre normalmente, ben equipaggiati con scarpe e bastoni da trekking, ci vogliono 1 ora e 20 minuti. In cima il 1° agosto si celebra la festa nazionale svizzera con brunch e grigliate, ma tutto l’anno le aziende agricole offrono piatti tipici e, per chi vuole allungare l’escursione, in oltre 200 locande alpine si può trovare rifugio per la notte.

Svizzera
Il Mythen è un paradiso naturale che si può scoprire a piedi ©Svizzera Turismo

Da Lucerna al Gottardo e oltre

Non solo montagna. La Svizzera centrale ha un’altra perla che si chiama Lago di Lucerna. Il modo migliore per scoprirlo? In battello, navigando sulle sue acque scure di baia in baia, tra pendii rocciosi che fanno da contorno e le montagne innevate sullo sfondo. Le imbarcazioni della Sgv propongono diverse gite per tutti i gusti: dalla navigazione con pranzo a un romantico giro in battello al vapore al tramonto fino alla traversata che porta da Lucerna a Vitznau dove si può prendere la cremagliera per salire al Monte Rigi con il suo panorama a 360 gradi che spazia tra vette e laghi (se ne scorgono ben 13!). O, ancora, si può optare per un itinerario che abbina battello e rotaia: dopo tre ore di navigazione sul lago si sale a bordo del Gotthard Panoramic Express, il trenino panoramico che supera il celebre tunnel del Gottardo valicando le Alpi e proseguendo il suo viaggio alla volta del Ticino, verso Lugano e Bellinzona. Durante l’itinerario contate le volte in cui si scorge la chiesa di Wassen: è il simbolo di questo itinerario e si ammira per tre volte da tre prospettive diverse. E questa è solo una delle chicche di questo straordinario viaggio! Per tutte le informazioni per una vacanza in Svizzera, svizzera.it .

svizzera
In battello sul lago di Lucerna © Svizzera Turismo
Articoli correlati
La nuova conquista delle terre alte

Le terre alte sono da sempre una meta molto ambita per gli amanti della montagna. Il turismo sempre più accessibile le sta però mettendo in pericolo.