Oli essenziali per la cura dei disturbi emotivi

L’utilizzo degli oli essenziali, consiste sopratutto nell’ applicarlo nei luoghi di maggiore irrorazione sanguigna, come i polsi.

Ci sono diversi modi di utilizzare gli oli essenziali. Un primo consiste nel diluire poche gocce di oli essenziali in oli vegetali puri, e di applicare in seguito il preparato sui polsi o nei punti di maggior irrorazione sanguigna.

L’olio di mandorle dolci, quello di germe di grano, di jojoba e di calendula, chiamati anche oli vettori, sono il veicolo ideale per gli oli essenziali nei massaggi aromaterapici. Un secondo modo è di annusare direttamente gli oli essenziali dal flacone.

Un terzo di diffonderli negli ambienti attraverso diffusori di essenze o diluendoli negli umidificatori sui caloriferi.

Infine se ne possono mettere poche gocce  sul cuscino.

L’effetto degli oli essenziali sui nostri stati emotivi è indubbio. Sono pertanto validi aiuti per affrontare i momenti di sbilanciamento emotivo e in tutti i casi in cui vogliamo ritrovare la serenità.

Di seguito varie associazioni di oli essenziali per curare alcuni disturbi emotivi.

  • Aggressivitàylang-ylang, camomilla, cedro.
  • Ansiabergamotto,  lavanda, rosa, gelsomino, melissa, camomilla.
  • Apatia:  rosmarino, ginepro.
  • Collera: camomilla, melissa, rosa.
  • Depressione:  lavanda, camomilla, nerolibasilico, gelsomino.
  • Instabilità emotiva:  lavanda,  neroli, issopo.
  • Nervosismo: camomilla, gelsomino,  lavanda,  neroli,  ylang-ylang.
  • Stress: rosa, limone, legno di sandalo, neroli.
  • Tristezza: issopo, maggiorana, incenso, rosa.

Articoli correlati