Omeopatia

Omeopatia amica per la pelle

Scottature, eritema, pelle arrossata: in estate la pelle necessita di cure e attenzioni particolari, perché agenti esterni come i raggi solari, la salsedine, il cloro delle piscine e il vento possono metterla a dura prova. Ecco i medicinali omeopatici da non farsi mancare.

Se ormai la scelta di una protezione solare adeguata al proprio fototipo e il fatto di ripeterne l’applicazione più volte al giorno è un’abitudine seguita praticamente da tutti, esistono però altre importanti accortezze da tenere bene a mente.

 

Prima della partenza, ad esempio, si può mettere in campo una vera e propria strategia preventiva omeopatica, che risulterà particolarmente utile soprattutto per chi ha la pelle molto chiara e sensibile e tende, dopo l’esposizione al sole, a soffrire di eritema. A questo proposito può essere utile il medicinale omeopatico Apis 15 CH, 5 granuli da assumere fino a due volte alla settimana per almeno un mese prima della partenza.

 

Per aiutare a proteggere la cute, anche quella del cuoio capelluto è inoltre indicato Sol 30 CH, secondo questa posologia: 5 granuli da assumere la sera prima di recarsi in spiaggia, 5 granuli la mattina prima dell’esposizione e 5 subito dopo, quando si rientra. I granuli sono da sciogliere in bocca, preferibilmente sotto la lingua.

 

pelle_mare

 

Anche in caso di scottatura possono venire in aiuto i medicinali omeopatici: Belladonna 9 CH, particolarmente indicato se la cute, anche del cuoio capelluto, emana calore, è rossa e dà una sensazione di dolore battente. Ne vanno presi 5 granuli, facendoli sciogliere sotto la lingua, appena si manifesta il disturbo, ripetendo l’assunzione anche ogni ora (o mezz’ora) e diradando successivamente in base al miglioramento.

 

Se la scottatura è invece di colore rosaceo e migliora con applicazioni fredde, è preferibile il medicinale omeopatico Apis mellifica 15 CH, 5 granuli ogni quarto d’ora e poi ogni mezz’ora. Nel caso in cui sulla cute ci siano delle piccole pustolette è utile Rhus toxicodendron 9 CH, 5 granuli 3 volte al giorno.

 

A livello locale si può usare Ciderma, un unguento utile per dare sollievo alla cute. Va spalmato sulla pelle pulita 2-3 volte al giorno, ma la parte del corpo sulla quale è stato applicato non andrà però esposta successivamente al sole, in quanto Ciderma contiene Hypericum perforatum, che ha effetto foto sensibilizzante.

 

Infine, quando si torna dalle vacanze è importante idratare la pelle con prodotti cosmetici specifici, per mantenere il più a lungo possibile l’abbronzatura.

 

Dott.ssa Adele Casella; farmacista esperta in omeopatia, fitoterapia e nutrizione (Segrate – Mi)

 

Articoli correlati
Effetto placebo, l’omeopatia applicata alle piante lo smentisce

Ricerche in laboratorio hanno dimostrato che i vegetali, immuni dall’effetto placebo, se trattati con medicinali omeopatici reagiscono diventando più resistenti e più ricchi di sostanze nutraceutiche. Ce ne parla Lucietta Betti, già ricercatore confermato e docente di patologia vegetale e micologia.