I Paesi dove chiunque si può sposare

L’ultimo Paese ad aver approvato la legge che consente matrimoni tra persone dello stesso sesso è il Regno Unito.

Il via libera è arrivato il 17 luglio direttamente dalla
regina Elisabetta II che ha messo il sigillo sull’approvazione del
parlamento britannico del giorno prima. Il primo ministro David
Cameron è stato tra i maggiori sostenitori della proposta
anche se il suo partito (conservatore) si è diviso al
momento della votazione. Al contrario, liberaldemocratici e
laburisti hanno votato a favore compatti.

La legge vale in Inghilterra e in Galles, ma non in Scozia e
Irlanda del Nord che sul tema godono di autonomia legislativa. Il
primo matrimonio potrà essere celebrato nell’estate del
2014.

 

Ora sono
16 i Paesi che consentono a persone dello stesso sesso di
sposarsi
. Oltre a Inghilterra e Galles, gli altri sono
Argentina, Belgio, Brasile, Canada, Danimarca, Francia, Islanda,
Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi (primo paese in assoluto la
cui approvazione arrivò nel dicembre 2000), Portogallo,
Spagna, Svezia, Sudafrica e Uruguay. Negli Stati Uniti e in Messico
è consentito solo in alcuni stati che compongono le due
federazioni.

Articoli correlati