Piante afrodisiache e sessualità

Da sempre l’uomo cerca di accrescere il desiderio attraverso l’uso sapiente di erbe e piante afrodisiache.

Il mondo moderno si può rappresentare come un essere umano che si aggira in uno splendido giardino con fiori e piante di ogni specie mentre tiene in mano un mazzo di fiori di plastica che ammira e annusa estasiato.

Sembra una scena assurda, ma con la nostra esasperata tecnologia ci comportiamo come quella persona nel giardino, noncuranti della natura che ci circonda, interessati solo ai prodotti di sintesi che la vita tecnologica ci offre.

Perchè scegliere un viagra naturale

La differenza tra un Viagra (primo farmaco contro l’impotenza, assumibile per via orale) prodotto in un laboratorio chimico e quello di una pianta medicinale?

La differenza è che il primo è senza vita, mentre il secondo ha tutte le componenti biologiche dell’essere vivente; il primo è un prodotto di sintesi, il secondo è vivo e naturale; il primo è stato sperimentato anche con violenza su animali da laboratorio allevati apposta per questo uso, il secondo ha avuto una sperimentazione millenaria sull’uomo che ne ha tramandato il sapere fino ai giorni nostri.

Il Viagra, per adesso, ha già manifestato numerosi effetti collaterali, quali, ad esempio dolori muscolari e lombari, emicrania, nausea, ostruzione nasale, arrossamento del viso, disturbi gastrici, infezioni delle vie urinarie, disturbi della vista, aumento della fotosensibilità e non può essere preso in combinazione con altri farmaci. Nessuna controindicazione per le piante medicinali!

Non si vuole, con quanto sostenuto, togliere al Viagra e agli altri prodotti di farmacia i meriti che hanno, soprattutto per aver ridato la gioia del sesso a tante persone per le quali era oramai un lontano ricordo, ma per un atto di giustizia verso le erbe medicinali, oscurate da troppi anni da un progresso unilaterale, mentre la farmacia moderna continua a ispirarsi a esse, ai loro principi attivi, cercando di riprodurli nei lavoratori.

Le piante afrodisiache, oltre a favorire e accrescere la sessualità mantengono il nostro fisico in buona salute e stimolandone le funzioni vitali, non sono, poi, rare e costose.

Le principali piante afrodisiache

Una popolare bevanda brasiliana a base di piante afrodisiache come  guarana e marapuama. (foto di Ricardo Beliel/Brazil Photos/LightRocket via Getty Images)
Una popolare bevanda brasiliana a base di piante afrodisiache come guarana e marapuama. (foto di Ricardo Beliel/Brazil Photos/LightRocket via Getty Images)

Le piante afrodisiache più comunemente usate per far bene l’amore sono e che possono essere comprate in qualsiasi erboristeria:

  • guarana, un eccitante a base di caffeina;
  • ginseng, potenzia la vitalità e la virilità;
  • assenzio, potenzia l’eccitazione e l’euforia;
  • mandragora, potenzia la sensibilità.

In ogni caso occorre, con un medico olistico o con un bravo naturopata, valutare esattamente le cause determinanti i problemi della sfera sessuale, per poter scegliere con attenzione il rimedio e la posologia più adatta.

Articoli correlati