È arrivata la conferma, abbiamo uno scoiattolo tutto italiano: lo scoiattolo meridionale

Grazie ad approfonditi studi genetici e morfologici è stato “scoperto” un nuovo mammifero, lo scoiattolo meridionale. Abita nei boschi di Calabria e Basilicata.

L’Italia si conferma, ancora una volta, il più ricco scrigno di biodiversità del Vecchio continente. Il nostro Paese ospita infatti oltre un terzo delle specie animali presenti in tutta Europa, a queste da oggi se ne aggiunge ufficialmente un’altra, e non parliamo di un invertebrato, ma addirittura di un mammifero, una nuova specie di scoiattolo: lo scoiattolo meridionale (Sciurus meridionalis).

Boschi alle pendici del Monte Bove
L’Italia, anche per merito di una grande varietà di ecosistemi, ospita oltre un terzo della fauna presente in tutta Europa e la metà delle specie vegetali del continente © Lorenzo Brenna

Ora è ufficiale, è una nuova specie

La nuova specie è stata descritta nello studio “New endemic mammal species for Europe: Sciurus meridionalis (Rodentia, Sciuridae)”, condotto da Lucas A. Wauters, Damiano Preatoni, Adriano Martinoli, Giovanni Amori, Gaetano Aloise,  Spartaco Gippoliti, Paolo Agnelli, Andrea Galimberti e Maurizio Casiraghi e pubblicato sulla rivista Hystrix, the Italian Journal of Mammalogy. Il “nuovo” scoiattolo è noto da anni agli scienziati e già in passato sono stati condotti studi su questa specie. Ora però, grazie a ulteriori studi, confronti morfometrici ed analisi genetiche, è stata ufficializzata la revisione tassonomica e lo scoiattolo meridionale è stato riconosciuto a tutti gli effetti come una nuova specie. “La certezza di trovarsi di fronte a una nuova specie è giunta dopo aver analizzato un grande quantitativo di dati genetici e morfologici – hanno spiegato Martinoli e Wauters – i quali hanno consentito ai ricercatori del nostro gruppo integrato e multidisciplinare di giungere alla pubblicazione del lavoro”.

Scoiattolo comune europeo
Lo scoiattolo comune europeo, noto anche come scoiattolo rosso, non è più l’unica specie di scoiattolo arboricolo nativo presente in Italia © Andreas Rentz/Getty Images

Chi è lo scoiattolo meridionale

Lo scoiattolo meridionale vive nei boschi di Calabria e Basilicata ed è strettamente imparentato con lo scoiattolo comune europeo (Sciurus vulgaris), diffuso in quasi tutta la penisola. La nuova specie si differenzia per la colorazione del mantello che è sempre scuro (mentre nello scoiattolo europeo può essere molto variabile e va dal rossiccio al marrone scuro), per le dimensioni lievemente maggiori e per la differente forma di cranio e mandibola.

Esemplare di scoiattolo grigio in un bosco
Secondo gli esperti l’alloctono scoiattolo grigio, ormai diffuso in numerose regioni italiane, rischia di soppiantare gli scoiattoli autoctoni attraverso meccanismi di competizione alimentare © Rob Stothard/Getty Images)

La nuova specie è già a rischio

Il nuovo scoiattolo, appena riconosciuto dalla scienza, sarebbe purtroppo già in pericolo, minacciato dalla perdita di habitat e dalla competizione con le specie di scoiattoli alloctone, come lo scoiattolo grigio (Sciurus carolinensis) e lo scoiattolo variabile (Callosciurus finlaysonii).

Articoli correlati