StanzaScirocco Il dentista

StanzaScirocco Il dentista Cara LidiaMia, ieri pomeriggio è arrivato a Casa dei Venti un nuovo ospite, annunciato dal solito abbaiare di Prospero.

StanzaScirocco Il dentista


Cara LidiaMia,
ieri pomeriggio è arrivato a Casa dei Venti un nuovo ospite,
annunciato dal solito abbaiare di Prospero.. Un uomo sulla
sessantina, capelli castani, carnagione scura, pantaloni neri e una
giacca a costine nere abbottonata fino al collo. Mi ha colpito il
sorriso smagliante e la professione che ho letto nella sua carta di
identità mentre lo registravo: dentista . Antonio Brambilla,
dentista .
L’ho accompagnato nella sua stanza, la stanza Grecale, e nel
salutarlo ho notato ancora quel sorriso. Un sorriso bianco
LidiaMia, che fa quasi impressione. Un sorriso di troppo quasi.
Forse sarà per via dei suoi denti allineati e precisamente
bianchi.. ma quel sorriso non mi piace affatto…
In serata, il dentista è sceso per cena e ci siamo messi a
conversare. Da qualche tempo LidiaMia, non ceno più da solo
e se c’è un ospite alla locanda mi piace condividere la
cena con qualcuno invitandolo sempre a sedersi a tavola con
me…
Il nuovo ospite mi ha raccontato del suo ultimo viaggio in India,
quello in cui ha scoperto la meditazione. “Mi scusi ma a che serve
meditare se non è lei sotto i ferri?” gli ho chiesto
sorridendo. Non è stata una grande domanda LidiaMia, non ha
capito l’ironia, ha posato la forchetta sul bordo del piatto, si
è sistemato i capelli, ha rifatto quel suo sorriso e mi ha
detto con tono impettito “Io sono il più grande dentista al
mondo, il più esperto al mondo, Lei crede davvero che io usi
ancora i ferri? Ferri poi, che modo di chiamarli.. Si avvicini, le
voglio dimostrare una cosa”. Ho sorriso e mi sono avvicinato. Ha
cominciato a palparmi la guancia destra per venti secondi, poi ha
sorriso nuovamente e mi ha detto “Lei è un mal occluso, vale
a dire che se apre la bocca in questo momento io certamente
vedrò che i suoi denti chiudono in maniera errata. Con molta
probabilità Lei durante la notte stringe i denti”. “No” ho
risposto.. ma non mi ha ascoltato… Ha continuato a parlare di
questa cosa, della mal occlusione… fino alla fine della cena. Io
nel frattempo ho pensato che domani sera, certamente cenerò
da solo.

Articoli correlati
Racconti OnAir

Ogni venerdì proporremo su queste onde cinque racconti scritti da voi. Continuate ad inviarcene!

IllogicoMuro

IllogicoMuro Il 9 novembre del 1989 crollava il muro di Berlino. Sono passati esattamente 20 anni e la storia non c’ha insegnato niente continuiamo ad innalzare muri su muri giorno dopo giorno sono muri non visibili ad occhio nudo come invece era quello…

IllogicaAlda

IllogicaAlda Alda Merini, poetessa milanese se ne andata. Se ne andata domenica 1 novembre tutti santi. Il giorno prima del giorno dei morti. Del resto la sua poesia era benedetta e vivrà per sempre…

Stanza Dello Scirocco

Ed eccoci ancora insieme LidiaMia. Sono qui nella mia Stanza dello Scirocco, seduto alla scrivania come sempre, con la finestra aperta su questo mare e con Strombolicchio immobile, che mi fissa.

IllogicaAbitudine

IllogicaAbitudine: riadattamento testi di Basilio Santoro da Vincere la Paura del Cambiamento di Jacopo Fo. inserito nel libro L’anticasta di Michele Dotti e Marco Boschini edito da EMI.

IllogicaIkea

IllogicaIkea Riadattamento testi di Basilio Santoro da Vincere la Paura del Cambiamento di Jacopo Fo. inserito nel libro L’anticasta di Michele Dotti e Marco Boschini edito da EMI.

IllogicaGuerraDeiRoses

IllogicaGuerraDeiRoses : riadattamento testi di Basilio Santoro da Vincere la Paura del Cambiamento di Jacopo Fo. Inserito nel libro L’anticasta di Michele Dotti e Marco Boschini edito da EMI.

IllogicoComune

IllogicoComune CHE POI in quel viaggio Pasolini era cronista e poeta. Ci presentava la povertà…